Verrà proposto il divieto di pubblicità alle sigarette elettroniche con e senza nicotina dal Gran Consiglio del Canton Vallese.

 

Consiglio federale, a dicembre 2018, ha inviato al Parlamento la nuova legge sul tabacco indicando che le vendite di sigarette (convenzionali) sarebbero state vietate ai minori di 18 anni, mentre riguardo le sigarette elettroniche e lo snus potevano essere commercializzate mantenendo tale avviso (vietata la vendita ai minori di 18 anni).

Parte fondamentale della nuova legge era la pubblicità che veniva vietata solo se rivolta ai minori, come già avviene nel paese, ma i cantoni avevano, tuttavia, la possibilità di adottare disposizioni più severe autonomamente .

Impegnato fortemente nella lotta contro il tabacco, il "Grand Conseil Valaisan", che aveva già adottato la disposizione di vendita vietata ai minori nel 2018 attuandola dal 1 gennaio 2019, avrebbe l'idea di andare oltre la Confederazione svizzera vietando la pubblicità alle sigarette elettroniche, introducendo, nel diritto sanitario, il divieto di pubblicità indipendentemente dal fatto che contengano o meno nicotina. Il Coinsiglio vuole andare oltre la Confederazione e proporrà quest'anno tale divieto ai deputati per per inserirlo della legge sulla salute che verrà presa in considerazione a breve.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.