Lo scorso mercoledì i legislatori dello Stato di Washington hanno approvato il "Tobacco 21" che porta l'età minima di acquisto di sigarette elettroniche a 21 anni.

 

Non fa nessuna differenza per il "Tobacco 21" se si acquista tabacco o prodotti del settore delle sigarette elettroniche in quanto l'innalzamento dell'età minima per l'acquisto arriverà, nello Stato di Washington, a 21 anni. Washington sarà il settimo stato americano ad attuare tale politica dopo California , Hawaii, Maine, Massachusetts , New Jersey e Oregon.

La Camera ha approvato la misura con un voto di 66 a 30 ed ora sarà trasmessa al Senato anche se la ricerca continua a indicare che i prodotti di vaping sono significativamente più sicuri delle sigarette e sono anche gli strumenti più efficaci per smettere di fumare fino ad oggi. A tal fine, molti esperti di salute pubblica ritengono che il governo dovrebbe regolamentare questi due prodotti separatamente e in modo relativo ai loro rischi.

All'inizio di questo mese, anche nello stato del Virginia è stata approvata la stessa misura legislativa ed ora arriverà all'Assemblea Generale per l'approvazione. D'altra parte, lo stato delle Hawaii sta valutando la possibilità di modificare le attuali norme sul fumo, per aumentare gradualmente l'età legale a più di 21 anni, cui è possibile acquistare sigarette anche se con le nuove proposte l'età salirà a 30 nel 2020, 40 nel 2021, 50 nel 2022, 60 nel 2023, e poi salirà da 60 a 100 nel 2024 ma sempre ricomprendendo anche le sigarette elettroniche.

La ricerca ha indicato che imporre le stesse normative sulle sigarette e alternative più sicure sta inviando il messaggio sbagliato al pubblico e perpetuando l'attuale disinformazione sui prodotti che hanno il potenziale di salvare milioni di vite, altrimenti persi nel fumo.

 

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.