Il Jazzfest di Ottawa designa delle aree dedicate agli utilizzatori delle sigarette elettroniche.

Il Canada è stato recentemente sotto la luce dei riflettori grazie all’azienda produttrice di sigarette elettroniche JUUL, la quale ha lanciato il programma "Mistery Shopping" per controllare che non vengano effettuate vendite ai minori dei suoi dispositivi. Quest’oggi invece vi riportiamo una recente presa di posizione con la quale il paese ha fatto un passo in avanti verso l’utilizzo delle sigarette elettroniche.

La notizia è arrivata direttamente dalla testata “Ottawa Citizen”, la quale ha riportato che la National Capital Commission (NCC) sta richiedendo ai principali organizzatori di eventi musicali e non, di creare apposite aree designate ai fumatori e agli utilizzatori di sigaretta elettronica. Il primo festival che introdurrà questa interessante novità sarà il noto “Jazzfest” di Ottawa, all’interno del quale sarà appunto allestita un’area dedicata dove il pubblico potrà utilizzare i prodotti sopracitati.

Un altro grande festival, il Bluesfest , conosciuto a livello nazionale potrebbe aggiungersi al già citato Jazzfest e dovrebbe adottare questa nuova politica richiesta dalla National Capital Commission. Inoltre, stando a quanto riportato in alcune recenti dichiarazioni, l’area dedicata destinata all’utilizzo delle sigarette elettroniche (e tradizionali) sarà presente niente meno che vicino al palco principale, in maniera tale da non compromettere la possibilità di godersi il concerto. Sottolineiamo come le aree destinate ai vapers e ai fumatori che verranno inserite all’interno del Jazzfest e del Bluesfest saranno accessibili solo agli adulti di età superiore ai 19 anni.

Dominique Huras, portavoce dell'NCC, ha rilasciato una dichiarazione inerente alla zona fumatori del Jazzfest affermando che:

"Riconosciamo la necessità di accogliere chiunque desideri vivere un'esperienza musicale in pace evitando di disturbare gli altri partecipanti. Contiamo inoltre sulla cooperazione del pubblico per rispettare questa direttiva, per il benessere di tutti. Il National Capital Commission sostiene le normative antifumo di Ottawa e per molti anni ha cercato di mantenere un ambiente privo di fumo. La stragrande maggioranza delle persone gode dei nostri spazi pubblici e verdi in modo rispettoso e non ci aspettiamo che questo cambi".

Nel contempo un portavoce dell’evento musical delJazzfest ha affermato che la creazione di un'area dedicata ai vapers e ai fumatori è sicuramente un passo in avanti per la creazione di un ambiente più rispettoso, civile e senza restrizioni troppo estreme.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.