Dopo i nuovi divieti e restrizioni online approvate negli Stati Uniti quest’oggi anche il Messico ha deciso di prendere una importante posizione nei confronti della sigaretta elettronica.

Stando a quanto riportato infatti, a partire dal 14 giugno 2019 sarà inserito un divieto che vieterà appunto l’utilizzo delle sigarette elettroniche all’interno di tutti i locali nei quali è già presente il divieto di fumo (segno che ancora una volta il vaping viene paragonato al tabacco purtroppo).

Inoltre, come se non bastasse nel mese di luglio verrà introdotta una tassa di 12,5% su tutti i liquidi per sigaretta elettronica la quale verrà seguita da ulteriori modifiche alla legislatura attualmente applicata al settore. In una recente dichiarazione “Sandra Adondakis”, direttore delle relazioni governative del nuovo Messico per la “American Cancer Society Action Network”, ha affermato che queste nuove restrizioni aiuteranno la lotta contro il dilagarsi del fenomeno del vaping tra i più giovani.

Ovviamente le dichiarazioni rilasciate sono solamente delle supposizioni le quali però non posso essere prese come verità assoluta, sappiamo che attualmente esiste un fenomeno allarmante tra i giovani americani il quale però non sembra sempre essere così grave come vogliono far credere i politici. Bisogna sempre cercar di non spostare l’attenzione dal vero scopo della sigaretta elettronica, ovvero quello di far smettere di fumare le persone.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.