Un nuovo recente divieto attuato in Colorado ha contribuito ad aumentare ancor di più il divario di cui vi avevamo parlato in un nostro recente articolo inerente alla tolleranza sulle sigarette elettroniche presente tra Nuova Zelanda e Stati Uniti.

Stando a quanto riportato nel documento ufficiale, la città di Aspen in Colorado ha approvato il divieto di vendita di prodotti aromatizzati contenenti nicotina, in tali prodotti sono contenuti anche il tabacco da masticare, le sigarette tradizionali aromatizzate e infine anche i liquidi aromatizzati per sigaretta elettronica.

Nella stessa città era già stato approvato un divieto parziale lo scorso 20 maggio 2019 il quale però poi è stato nuovamente discusso da parte del Consiglio Comunale di Aspen che alla fine ha deciso per attuare il divieto sopracitato il quale risulta più completo rispetto a quello proposto in precedenza.

Un nuovo duro colpo quindi per il settore della sigaretta elettronica negli Stati Uniti, il quale nel corso del tempo si sta vedendo tramutare in un paese che sembra essere più interessato alla lotta contro la sigaretta elettronica piuttosto che ad altre ulteriori problematiche, come quelle inerenti alla droga, o ancora alle armi che sembra ormai siano alla portata di tutti, anche dei tanto citati adolescenti, viene davvero da chiedersi se i politici stiano perdendo di vista le vere priorità della popolazione.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.