La decisione è stata presa ieri sera dal Consiglio comunale che ha avvalorato l'ordinanza per il divieto di vendita di tutti i prodotti aromatizzati relativi al tabacco e dispositivi elettronici nella città.

L'ordinanza votata ieri sera, all'unanimità, al consiglio comunale di Livermore in California viene dopo quella di San Francisco e vieta tassativamente qualsiasi vendita di tabacco aromatizzato e di dispositivi elettronici quali sigarette elettroniche. Nello specifico viene proibita la vendita di sigarette elettroniche e prodotti del tabacco aromatizzati come le sigarette al mentolo.

L'ordinanza prevede, ad ogni modo che i rivenditori di tabacco sia possessori di una licenza rinnovabile annualmente e obbliga le rivendite a mantenere una distanza di almeno 300 metri da scuole o biblioteche. 

La città ha ricevuto informazioni e dati sull'argomento dalla comunità e da gruppi di sensibilizzazione come Flavour Hooks Kids, Asian Pacific Islander Coalition e Breathe California, tra gli altri, riguardanti la commercializzazione di tabacco aromatizzato e prodotti vaping per i minori e il corrispondente aumento dell'uso da minori.

"Il numero di studenti delle scuole medie e superiori che utilizzano le e-sigarette è passato da 2,1 milioni nel 2017 a 3,6 milioni nel 2018", ha rilevato un rapporto del personale della città.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.