Possibili arresti per la violazione dell'ordine amministrativo nelle Filippine a fronte del divieto di utilizzo delle sigarette elettroniche nei luoghi pubblici.

Il Senato delle Filippine aveva dato, a giugno, il via all'aumento delle tasse su tutti i prodotti a base di tabacco comprese le sigarette elettroniche per finanziare la sanità pubblica oggi, invece il Dipartimento della Salute ha vietato l'uso di sigarette elettroniche in pubblico dando l'incarico alle autorità locali di arrestare chi si trovi in violazione della nuova normativa. A confermarlo è il sottosegretario al Dipartimento della Salute (DOH) "Eric Domingo" che ha dichiarato che l'attuale segretario "Francisco Duque III" ha firmato l'ordine amministrativo diretto proprio alle sigarette elettroniche, intesi anche come vaporizzatori personali, che ne vieta l'uso nei luoghi pubblici. 

Tale divieto arriva dopo due anni "dall'Executive Order" del presidente Rodrigo Duterte, che proibiva il fumo di sigaretta negli spazi pubblici e limita, tutt'oggi, invece l'attività alle aree destinate al fumo. Domingo ha detto che l'ordine non è ancora applicabile, in quanto il DOH non ha ancora pubblicato le regole ufficialmente.

"Lavoreremo insieme per vietare l'uso di delle sigarette elettroniche in pubblico,per rendere simili tali divieti a quelli per il tabacco e le sigarette in pubblico. Ciò include il divieto di usare questi dispositivi in pubblico. Le persone che non vogliono inalare il fumo passivo dovrebbe essere protette in modo da non inalare qualsiasi tipo di fumo o vapore". Le sanzioni per i trasgressori dipenderanno dalle ordinanze locali applicate da città a città in cui il fumatore è stato trovato in violazione dell'ordinanza". ha concluso Domingo.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.