Nuove regole ed apertura per il paese dell'Asia orientale per quanto riguarda il settore delle sigarette elettroniche. A fine anno si prevede una totale rivoluzione.

 

La Cina sta facendo enormi passi avanti per quanto riguarda la regolamentazione del settore delle sigarette elettroniche ed a quanto evidenziato precedentemente, lo stesso, sta realizzando un primo standard con regole ben precise sulla vendita regolamentata e l'abilitazione dei dispositivi.

" Le sigarette elettroniche diventeranno presto più ampiamente disponibili nel più grande mercato mondiale del tabacco. La Repubblica popolare cineseche con oltre 300 milioni di fumatori ha la più grande popolazione di fumatori al mondo, causando direttamente circa 1 milione di morti all'anno. 

Mentre gli Stati Uniti si oppongono al settore delle sigarette elettroniche e richiedono drastiche normative di pre-commercializzazione, la Cina ha fatto un passo importante verso la vendita regolamentata delle stesse pubblicando un progetto di standard nazionale notificato all'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) il 1° maggio 2019.

Come suggerisce il nome, la norma si applica alle sigarette elettroniche facendo riferimento ad "un sistema costituito da un vaporizzatore e un aerosol inalabile prodotto da e-liquid ". Altri nuovi prodotti del tabacco che non soddisfano questa definizione non sono coperti da questo standard.

Il nuovo standard includerà sette capitoli :

  1. Lo scopo
  2. Norme di riferimento
  3. Termini e definizioni
  4. Condizioni tecniche
  5. Metodi di prova
  6. Manuale di imballaggio, etichettatura e istruzioni
  7. Conservazione e trasporto

La norma contiene anche sedici allegati, compresi quelli sui metodi per determinare varie sostanze nel liquido, campioni di etichette di sigarette e liquidi, ecc. In particolare, l'appendice B fornisce un elenco positivo di 119 additivi consentiti per l'uso negli e-liquid. L'uso di additivi non elencati sarà soggetto a una valutazione di sicurezza, tenendo conto della sicurezza alimentare, della sicurezza per inalazione, della stabilità, della dipendenza, ecc. di una sostanza. Regolamenti separati dovrebbero fornire maggiori dettagli sulla valutazione della sicurezza delle sostanze non elencate. È inoltre espressamente vietato l'uso di determinati additivi negli e-liquid, ad esempio sostanze utilizzate a fini coloranti,

Altri importanti requisiti tecnici del progetto di norma includono   :

Per il dispositivo per sigaretta elettronica :

  • Prestazioni meccaniche e fisiche, come tenuta, temperatura massima della superficie, ecc.
  • Prestazioni elettriche, come potenza di ingresso / uscita, batterie, ecc.
  • Prestazione chimica; Ad esempio, i materiali utilizzati per i componenti a contatto con la bocca o l'e-liquid devono essere conformi agli standard cinesi per l'imballaggio alimentare, come GB 4806,7 su articoli in plastica, GB 9685 su additivi per imballaggi alimentari, ecc.

Per l'e-liquid :

  • Limiti di purezza e concentrazione per la nicotina;
  • Requisiti per liquidi di base, tra cui glicerina, glicole propilenico e acqua;
  • Limiti per impurità e contaminanti; e
  • Requisiti per materiali a contatto con il fluido elettronico; devono rispettare le norme corrispondenti per gli imballaggi alimentari.

Per le trasmissioni :

  • Stabilità delle emissioni di aerosol e nicotina
  • Limiti per composti carbonilici e metalli pesanti.

Il nuovo standard cinese sulle sigarette elettroniche sarà emesso dall'Amministrazione statale per la regolamentazione del mercato (SAMR) e dalla China Standardization Administration (SAC) , ma l'agenzia responsabile per lo sviluppo e il mantenimento la norma è l'amministrazione nazionale del monopolio del tabacco.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.