L'Arizona va controcorrente e non vieterà i liquidi aromatizzati per sigarette elettroniche. Il Governatore "Doug Ducey" è preoccupato dei divieti che potrebbero portare ad un ritorno alle tradizionali.

Mentre l'America sta cadendo nelle mani di una isteria politico-mediatica dalla comparsa di casi di malattie polmonari e decessi dovuti all'uso di liquidi non idonei per sigarette elettroniche lo steso dell'Arizona di differenzia per un approccio al problema cauto. Il governatore dello stato "Doug Ducey," sta temperando e si preoccupa di più dell'impatto negativo che questa situazione potrebbe avere nei fumatori adulti che decidono di smettere grazie ai dispositivi a rischio ridotto.

Dopo San Francisco, New YorkMichigan Massachusetts a cui si è aggiunto oggi Rhode Island la scelta radicale ha anche seguito l'esercito del paese che ha appena annunciato il ritiro di tutti i prodotti del settore dalle sue basi militari.

Fortunatamente non tutti cadono nella trappola della reazione eccessiva alle recenti notizie che per la maggior parte si sono verificate a causa del consumo di prodotti adulterati all'olio di THC acquistato sul mercato nero.

Fortunatamente, non tutti gli stati cadono nella trappola della reazione eccessiva alle recenti morti di vapers , che, per la maggior parte, si sono verificate a causa del consumo di prodotti adulterati di THC acquistati sul mercato nero.

Il governatore, Doug Ducey, dell'Arizona ha recentemente affermato che:

 "Vietare i liquidi aromatizzati alla nicotina potrebbe non essere una buona idea" .

Pur avendo espresso la volontà di tenere i giovani lontani da questi prodotti, e nonostante le pressioni delle autorità sanitarie locali, che indicano che "molti prodotti aromatizzati sono progettati per indurre i minori a svapare", il Governatore Ducey era "non convinto che questi aromi (...) fossero progettati esclusivamente per attirare i bambini" , e ha aggiunto che "ci sono adulti a cui piacciono questi tipi di aromi

"Quello che non voglio è prendere qualcuno che è dipendente dalla nicotina, impedirgli di trovare un prodotto e spingerlo al mercato nero. Quindi avremo un approccio misurato ", conclude.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.