Il giudice del Michigan "Cynthia Stephens" revoca il divieto sulle sigarette elettroniche aromatizzate del governatore "Gretchen Whitmer".

Il giudice del Michigan "Cynthia Stephens" ha bloccato temporaneamente il divieto di vendita di sigarette elettroniche attivato pochi giorni fa dal Governatore dello Stato "Gretchen Whitmer", affermando che potrebbe costringere gli adulti a tornare a fumare danneggiando irreparabilmente i negozi specializzati in e-cig.

Il giudice ha affermato che due imprese citate in giudizio hanno mostrato la probabilità di prevalere nel merito della loro tesi secondo cui le regole sono proceduralmente invalide perché i funzionari statali non hanno ottemperato agli obblighi delle modalità di attuazione del divieto.

Ha anche affermato che i risultati sanitari sono migliori per gli adulti che passano alle sigarette elettroniche rispetto alle sigarette tradizionali:

"Siamo lieti oggi che il tribunale abbia visto il divieto per quello che è veramente: un disinteressamento della vita degli adulti che fumano", ha dichiarato Andrea Bitely, portavoce del Defend MI Rights Coalition -  "Siamo pronti a lavorare attraverso il normale processo legislativo per arrivare a una soluzione equilibrata che protegga i diritti degli adulti di utilizzare tali prodotti come alternativa alle sigarette combustibili e allo stesso tempo di evitare che questi prodotti finiscano nelle mani dei ragazzi".

In corso altre sentenze per andare contro gli innumerevoli divieti negli Stati Uniti, oltre al Michigan solo New York ha visto bloccato il divieto di Cuomo.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.