Il distretto della Columbia ha recentemente annunciato che si unirà alla California, New York e Carolina del Nord nella causa contro JUUL.

Il Distretto della Columbia ha recentemente annunciato che sta intentando una causa contro JUUL unendosi, così, alle cause legali di altri 3 querelanti, tutti determinati a accusare la compagna di Altria per l'esplosione dell'utilizzo delle sigarette elettroniche nei giovani e dei problemi ad esse correlate negli Stati Uniti.

Mentre le scorse settimane lo Stato di New York, la Carolina del Nord e la California hanno annunciatole cause contro JUUL per la pubblicità ai minori, ieri il distretto di Columbia nello stato di Washington ha confermato che si unirà alle cause pre-esistenti contro la nota azienda di sigarette elettroniche.

Secondo Karl Racine, procuratore generale:

"Il "marketing virale di JUUL ha contribuito all'aumento del numero di giovani che stanno utilizzando le sigarette elettroniche nel distretto e in tutto il paese. Si accusa il produttore di messaggi fuorvianti per l'alto contenuto di nicotina nelle sue pod. Tali Comportamenti che anno portato ingiustamente e inconsciamente a una nuova generazione di dipendenti dalla nicotina" .

Oltre a tutti questi argomenti, il distretto solleva diversi altri punti:

  • JUUL avrebbe affermato senza fondamento che le sigarette elettroniche sono più sicure del fumo tradizionale;
  • Non è riuscito a controllare correttamente l'età dei clienti prima di vendere prodotti;
  • Non avrebbe implementato tutte le misure di cui l'azienda si vantava per dimostrare la propria determinazione a ridurre il numero di giovani utilizzatori.

Allo stato attuale, JUUL ha cessato ogni pubblicità per i suoi prodotti negli Stati Uniti e vende solo due gusti (tabacco e mentolo) sul mercato statunitense.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche