Allarmato da un'epidemia di svapo giovanile, il Governatore Gavin Newsom venerdì ha proposto una nuova tassa californiana sui prodotti, a base di nicotina, per sigarette elettroniche.

Allarmato da un'epidemia di svapo giovanile, il Governatore Gavin Newsom venerdì ha proposto una nuova tassa sui prodotti di sigarette elettroniche che usano nicotina e ha dato il suo sostegno ad un piano legislativo per vietare tutte le vendite di tabacco aromatizzato entro la fine di quest'anno.

Newsom propone una tassa aggiuntiva basata sul contenuto di nicotina pari a $ 2 per ogni 40 milligrammi di nicotina presente in un liquido, affermando che tale proporzione  è equivalente all'attuale imposta su un pacchetto di sigarette. Incluso nel budget statale proposto da Newsom per il periodo 2020-2021, il prelievo sarà applicato a partire dal 1 ° gennaio 2021 e richiederà l'approvazione del legislatore anche se le lamentele da parte degli esperti non sono tardate ad arrivare in quanto, questi ultimi, affermano che la nuova tassa potrebbe rendere i prodotti finanziariamente irraggiungibili per alcuni giovani consumatori.

"Mi spavento come genitore, vedendo quello che sta accadendo per quanto riguarda cosa sta succedendo nelle scuole medie e nelle scuole superiori. Penso che questa tassa sullo svapo sia attesa da tempo", ha detto Newsom ai giornalisti.

L'autore principale del disegno di legge, il senatore Jerry Hill (D-San Mateo), ha accolto con favore, inoltre, l'approvazione da parte del governatore di un divieto sui prodotti aromatizzati, che ha definito "la porta verso il fumo e la dipendenza dei giovani".

Tony Abboud, direttore esecutivo del Vapor Technology Association, che rappresenta l'industria del vaping, ha dichiarato venerdì che il suo gruppo condivide le preoccupazioni del governatore per lo svapo giovanile, ma si oppone a proposte fiscali che considera ingiuste.

"È importante garantire che la tassazione dei prodotti relativi al settore delle sigarette elettroniche non superi quella di industrie simili soggette a limiti di età come il tabacco, l'alcool e la cannabis", ha affermato Abboud. "Dati gli enormi costi del sistema sanitario californiano causati dal fumo, nessuna sana politica fiscale dovrebbe incoraggiare il fumo e, allo stesso tempo, scoraggiare lo svapo".

 

Le proposte di Newsom sono state lodate da Jim Knox, amministratore delegato dell'American Cancer Society Cancer Action Network in California.

"In genere, un aumento delle imposte scoraggia l'utilizzo", ha detto Knox. "Penso che sia uno strumento promettente, ma penso che la cosa davvero importante sia togliere il tabacco aromatizzato dagli scaffali."

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche