Il giudice, Catherine Cholakis, accoglie il ricorso della Vapor Technology Association. La decisione su un possibile divieto spetta al legislatore statale.

L'ordine esecutivo che vietava la vendita di tutte le aromatizzazioni esclusi tabacco e il mentolo è stato emesso nel settembre dello scorso anno e repentinamente è stato contestato dalla Vapor Technology Association (VTA).

La VTA ha sostenuto che tale divieto costringerebbe le imprese operanti nel settore delle sigarette elettroniche, in tutto lo stato, a chiudere ed il giudice della Corte suprema "Catherine Cholakis" ha dichiarato che il Consiglio non aveva l'autorità di vietare i prodotti; tale divieto spetta al legislatore statale a maggior ragione non con una procedura di emergenza.

Il portavoce "Kyle Kotary", del governatore Andrew Cuomo, ha dichiarato che la sentenza è stata "sfortunata", ma ha affermato che il giudice ha riconosciuto che lo svapo giovanile è un problema da non sottovalutare.

"Stiamo rivedendo la decisione, valutando le nostre opzioni procedurali e andando avanti con una legislazione globale per affrontare i problemi di salute pubblica relativi allo svapo".

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche