Ginevra approva la legge anti-vaping che comprende non solo il divieto di vendita ai minori ma anche il divieto di utilizzo nei luoghi pubblici.

Dopo il Vallese e Basilea, anche Ginevra ha deciso di vietare la vendita di sigarette elettroniche ai minori di 18 anni. Un progetto governativo di revisione della legge sul tabacco è stato adottato all'unanimità dal Gran Consiglio ginevrino. Il divieto non concerne solo i prodotti del tabacco, ma anche le sigarette elettroniche nonché i contenitori con liquido di ricarica e le cartucce pre-caricate, come pure la cannabis.

Il consigliere di Stato Mauro Poggia si è rallegrato del consenso unanime a favore della protezione della salute dei minorenni. Con questa legge, Ginevra ha anticipato il Parlamento federale dove un progetto in tal senso è ancora in discussione. Come avviene già con l'alcol sono previste sanzioni per i trasgressori. Da notare che la nuova legge vieta pure lo svapo nei luoghi pubblici anche se mancano riscontri dei luoghi specifici in quanto non si evince l'effettiva volontà del legislatore sull'indicazione "luogo pubblico".

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

 

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche