In Belgio non esiste un monopolio dei prodotti del tabacco e pertanto è possibile trovarli ovunque; per questo la rete dei librai e stampa ha chiesto un piano di riforma per far vendere tali prodotti solo a tabaccai, edicole e librerie.

Attraverso i suoi due sindacati,  Prodipresse e Perstablo (quest'ultimo copre le Fiandre), la rete di librai e della stampa belga ha richiesto la revisione della legislazione per diventare una "rete di riferimento" per la vendita di prodotti del tabacco, in pratica viene richiesta la creazione di un monopolio.

La vendita di tabacco in Belgio non è soggetta al monopolio, il che significa che le sigarette sono vendute ovunque sia nelle tabaccherie che nelle librerie o edicole, ma anche nei negozi di alimentari e stazioni di servizio.

Finora abbastanza permissivo, rispetto ad altri paesi, in termini di vendite di tabacco, il Belgio ha inasprito le sue normative attuando dal 1 novembre 2019 il divieto di vendita di sigarette ai minori di 18 anni e dal 1 gennaio 2020 il pacchetto è neutrale.

È in questo contesto che il presidente di Prodipresse, Xavier Deville, ha organizzato una conferenza stampa il 15 gennaio presso la sede della CEDT (Confederazione europea dei rivenditori di tabacco) presentando delle proposte, compresa l'adozione dello status di "rete di riferimento" , con le tabaccherie, in occasione di una revisione delle condizioni per la distribuzione dei prodotti delle aziende del tabacco in Belgio.

Concretamente, ciò implica l'istituzione di un monopolio delle vendite, come quello che esiste in Francia, ad esempio. Il problema è che la definizione belga di "prodotti del tabacco" è ampia:

"I prodotti del tabacco includono sigarette, pipe, sigari, ecc. ma anche pipe ad acqua (chicha) e sigarette elettroniche. Tutti questi prodotti devono pertanto essere soggetti alla legislazione belga sui prodotti del tabacco […] ” .

Né il presidente della rete di "librerie / stampa" né i rappresentanti delle tabaccherie hanno anche specificato quale sarebbe stato il posto delle sigarette elettroniche nel loro progetto ma è difficile immaginare che la rete manchi rimandi una opportunità del genere assoggettando anche il vaping a tale "possibile" monopolio.

Il 21 gennaio si svolgerà un dibattito presso la Camera dei deputati su vari testi proposti riguardanti i prodotti del tabacco. Resta da vedere cosa decideranno le autorità belghe.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

 

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche