Vietando dal 2016 qualsiasi forma di fumo, nel 2020 l'ospedale di Derriford diverrà "privo di tabacco" ma non "privo di fumo" in quanto ammetterà l'utilizzo delle sigarette elettroniche e "possibilmente" la vendita all'interno della struttura.

Il Derriford Hospital, un ospedale di Plymouth nel Davon (Regno Unito) ha vietato qualsiasi forma di fumo dal 2016 ma in questi giorni il consiglio di amministrazione della NHS University Hospitals Plymout ha rivisto il divieto, dopo che Public Health England (PHE) ha dichiarato che lo svapo era del 95% meno dannoso del fumo, realizzando  che l'importanza della sigaretta elettronica come strumento di cessazione è fondamentale e rendendo l'ospedale "privo di tabacco" ma non "privo di fumo".

Derriford potrebbe anche iniziare a vendere sigarette elettroniche all'interno della struttura come parte del programma di cessazione dal tabacco per i fumatori adulti anche se il divieto all'interno dell'ospedale resta, sarà possibile usare i dispositivi nell'area esterna esclusi ingressi e fermate dei bus.

"Quando si è supportati da un servizio per smettere di fumare, le sigarette elettroniche hanno aiutato i fumatori ad abbandonare del tutto il fumo". - ha commentato PHE

Sono state create delle segnaletiche che definiranno chiaramente il punto, o i punti, in cui i fumatori devono spegnere le sigarette" e dove possono invece usare quelle elettroniche.

Il professor John Newton, direttore del miglioramento della salute presso PHE, ha dichiarato:

"Non esiste alcuna situazione in cui sarebbe meglio per la salute continuare a fumare piuttosto che passare completamente allo svapo. Prima smetti di fumare completamente, meglio è. Siamo attenti ai rischi e il Regno Unito ha adottato un approccio attento per massimizzare le opportunità offerte dalle sigarette elettroniche per aiutare a smettere di fumare".

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.