Il dipartimento sanitario del Rajasthan condurrà uno studio sulle sigarette elettroniche per determinare se i dispositivi non sono sicuri per il consumo umano. 

Se la ricerca conferma che le e-cig sono dannose, verranno emesse indicazioni per vietarle nello stato.
Il ministro della salute Kalicharan Saraf afferma che si tratta di una serie di tentativi per scoraggiare l'uso dei prodotti del tabacco al fine di prevenire il cancro. Tuttavia, molti esperti di salute pubblica concordano sul fatto che tali mozioni siano a dir poco ironiche.

Esistono già prove scientifiche inconfutabili che indicano che le sigarette elettroniche sono significativamente più sicure delle sigarette tradizionali, pertanto ci si chiede perché le autorità stiano assumendo un atteggiamento così duro su questi dispositivi, quando le sigarette, che si confermano mortali, sono ancora ampiamente disponibili.

Un certo numero di organizzazioni locali e attivisti hanno accolto favorevolmente il piano. Se il Rajasthan vieta le e-cig, sarà il prossimo stato nel paese a imporre il divieto di svapo. Finora, altri stati, tra cui Kerala, Punjab, Karnataka, Mizoram Jammu-Kashmir e Maharashtra hanno vietato le sigarette elettroniche,  ma in Rajasthan le e-cig sono vendute nei negozi di medicina e persino online ", ha detto JayeshJoshi, segretario di Vaagdhara , un'organizzazione che lavora per il controllo del tabacco in Rajasthan.

In linea con quello che ha detto Joshi, solo il mese scorso, l'alta corte per gli stati del Punjab e Haryana, ha emesso un avviso per vietare la nicotina contenuta nei prodotti da svapo , mentre lo stato orientale di Bihar, lo scorso gennaio,  ha implementato un divieto totale di sigarette elettroniche che include le vendite, produzione, distribuzione, acquisto, esposizione e vendita online dei prodotti.

D'altra parte, nel 2016 due scienziati, RN Sharan del Dipartimento di Biochimica, North-Eastern Hill University (NEHU), e M. Siddiqi, Presidente della Cancer Foundation of India, hanno scritto una lettera al ministro per la salute, invitandolo a prendere in considerazione politiche che faciliterebbero la cessazione del fumo, fornendo ai fumatori alternative sicure e regolamentate al tabacco.

Lo scorso settembre, il dott. Siddiqi e il prof. Sharan hanno scritto un'altra lettera indirizzata al ministro dell'Unione, invitandolo a scongiurare un disastro sanitario pubblico regolando le sigarette elettroniche anziché vietarle. "Riteniamo che la salute pubblica in India sia maggiormente a rischio in un ambiente proibitivo che non consente ai fumatori, che desiderano smettere di fumare, un'opzione alternativa basata sulla sostituzione della nicotina tramite e-cig", ha affermato il prof. Sharan.

"Riteniamo che la salute pubblica in India sia maggiormente a rischio in un ambiente proibitivo che non consentendo ai fumatori, che desiderano smettere di fumare, un'opzione alternativa basata sulla sostituzione della nicotina tramite e-cigarette".RN Sharan, Professoressa, Dipartimento di Biochimica , North-Eastern Hill University (NEHU),

In linea con ciò che diversi studi hanno indicato, gli scienziati hanno sottolineato che i dispositivi hanno dimostrato di portare a tassi di fumo ridotti nei paesi in cui sono statiapprovati . Infatti, grazie all'avvento dello svapo , il Regno Unito che ha approvato pienamente i dispositivi nell'ambito dei programmi per smettere di fumare, sta registrando il minor numero di fumatori mai registrati .

Tuttavia, purtroppo, la disinformazione sui prodotti si sta ancora diffondendo a macchia d'olio. Secondo un articolo sul Times of India, un chirurgo del cancro di AIIMS a Jodhpur ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma che le sigarette elettroniche sono certamente dannose come le sigarette normali. Una dichiarazione che potrebbe avere ripercussioni mortali, quando si ricorda che, al contrario, uno studio pubblicato su BMJ Tobacco Control lo scorso agosto, che indicava chiaramente che il rischio di cancro derivante dallo svapo è almeno dell'1% rispetto al fumo.

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche