In Florida il vaping rischia di essere equiparato alle sigarette convenzionali escludendolo definitivamente dagli strumenti a rischio ridotto. Ma uno studio spiega il contrario.

In Florida il 6 Novembre di voterà per decidere delle sorti del vaping ma un recente aggiornamento mette sotto esame gli emendamenti proposti.

"Penso che sia ora di ripulire i nostri ristoranti, i centri commerciali e i cinema in modo da poter respirare aria pulita." - commenta Lisa Carlton, commissario per la revisione della Costituzione. 
Un piccolo passo c'è stato ma sicuramente non in avanti in quando la stessa Lisa Carlton, ex senatrice della Florida, ritiene che nonostante la mancanza di una ricerca a lungo termine che dimostri i potenziali pericoli delle sigarette per la salute, lo svapo dovrebbe essere trattato come il fumo 

Eppure dall'annuncio che il vaping potrebbe essere vietato nei luoghi pubblici e di lavoro - come spiegato in un articolo precedente - diversi sostenitori delle sigarette elettronica hanno messo in dubbio le dichiarazioni del commissario sull'introduzione di questo nuovo emendamento.

CASAA evidenzia come i cittadini stessi non sono neanche a conoscenza della possibilità del divieto ed inoltre la commissione ha amalgamato tale emendamento con un'altro divieto sulle trivellazioni petrolifere in Florida ed invita  all'azione collegandosi con il suo portale per esprimere la propria opinione. "Il modo migliore per evitare che i cittadini possano votare bene e confondere il voto" - ha dichiarato CASAA.

Lo studio, condotto lo scorso ottobre da ricercatori della San Diego State University, ha testato la qualità dell'aria in 300 case statunitensi dotate di dispositivi di monitoraggio. I risultati di questo studio avevano mostrato che, laddove la presenza di particelle nocive è stata trovata nelle case delle persone che consumano tabacco, riguardo alle case di chi usanava la e-cig, la loro presenza era minore.

Per i difensori dello svapo in Florida, questo nuovo regolamento è pericoloso. Secondo loro, non separare lo svapo dal fumo significa non riconoscere la sigaretta elettronica come mezzo per smettere di fumare. Alcuni vanno anche oltre e spiegano che questo tipo di regolamentazione conferisce un certo vantaggio all'industria del tabacco che, essendo più esperta nella gestione delle formalità amministrative e dei costi legati alla regolamentazione del tabacco, viene facilitata la loro volontà di continuare a rubare quote di mercato dall'industria dello svapo.

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche