Il tribunale amministravo ha invalidato il divieto di vendita di liquidi alla nicotina che pertanto può essere venduta ed importata in Svizzera.

Da anni utenti e professionisti in Svizzera aspettano tale sentenza e a distanza di tre anni arriva definitivamente.  Tre attori nel 2015 avevano presentato ricorsi: da Helvetic Vape a Stefan Meile di InSmoke e Ric Daniel di E-smoking. la decisione del divieto -  dal 2015 - aveva penalizzato fortemente il vaping il Svizzera portando i fumatori a non usare il vaping come alternativa. IL Tribunale amministrativo federale svizzero (TAF) ha confermato nel suo verdetto:

il divieto di vendita di liquidi con nicotina è legalmente non valido. "Con la decisione del Tribunale amministrativo federale Martedì, i liquidi con nicotina possono essere venduti ed importati" , commenta Judith Deflorin, Responsabile Market Access dell'Ufficio federale di sicurezza alimentare e veterinario (OSAV) sulla trasmissione 10 vor 10 della SRF , la televisione svizzero-tedesca. 

La decisione non è stata ancora pubblicata dal TAF e i dettagli non sono ancora chiari. Quel che è certo è che l'amministrazione federale può opporsi alla decisione della corte entro 30 giorni dal verdetto.