Alla luce delle recenti ricerche gli esperti di salute pubblica hanno iniziato a dare pareri sui potenziali effetti nocivi delle sigarette elettroniche

In Pakistan l'avvento delle sigarette elettroniche era visto come possibile alternativa al fumo ma successivamente dopo le innumerevoli persone e ragazzi che hanno iniziato con il il vaping si sono presi presi in considerazione i potenziali effetti nocivi, portando quest'ultime ad essere viste come possibile porta di accesso verso fumo al posto d'essere considerate un'alternativa sicura al fumo.

Questo crescente uso di prodotti alla nicotina sta diventando motivo di preoccupazione per gli esperti di salute pubblica che osservano - in Pakistan - i giovani in città come Islamabad , Lahore e Karachi e studenti delle scuole medie e superiori e giovani adulti tra 18-24 anni di età,  svapare anche se non hanno mai fumato.

Secondo la dott.ssa Sobia Faisal, mentre il prodotto era pubblicizzato come alternativa al fumo  in realtà era spesso il primo prodotto con  nicotina provato tra i giovani di oggi:

"La preoccupazione principale è guardare la popolazione giovanile. Negli ultimi due o tre anni, l'uso delle sigarette elettroniche ha superato l'uso delle sigarette tradizionali tra i giovani ", - "A causa dell'uso di e-cigs, ora stanno usando prodotti contenenti nicotina". Un'altra preoccupazione che alcuni esperti di salute hanno sulle sigarette elettroniche è il loro potenziale per incoraggiare il fumo tra i giovani.

Il dott. Wasim Khawaja, esperto di salute pubblica dell'Istituto di scienze della salute del Pakistan (PIMS), ha affermato che è stato osservato che gran parte della popolazione giovanile utilizzava sia le sigarette elettroniche che le sigarette normali.

"C'è un crescente uso doppio di tabacco e sigarette elettroniche, quindi non serve l'una per smettere con l'altra. A causa di queste preoccupazioni, per lo più i professionisti della salute hanno evitato di raccomandare le sigarette elettroniche come mezzo per smettere di fumare" , È una questione emergente che richiede un dibattito pubblico: c'era bisogno di sensibilizzare genitori e legislatori sull'uso del prodotto e sui suoi rischi" - ha detto il dott. Khawaja.

Khurram Hashmi , coordinatore nazionale, coalizione per il controllo del tabacco in Pakistan (CTC-Pakistan), una coalizione di 270 organizzazioni non governative che lavorano contro l'uso del tabacco in tutto il paese, ha affermato che:

"Non ci sono ricerche o dati sulle sigarette elettroniche, quindi l'attenzione principale dovrebbe essere rivolta alla sensibilizzazione dei genitori, dei giovani e dei venditori  di sigarette elettroniche per dissipare l'impressione che il prodotto fosse effettivamente quello di tabacco".

 

Come documentato da numerosi studi medici, la nicotina influisce negativamente sul cuore, sul sistema riproduttivo, sui polmoni e sui reni e si ritiene che contrinuisce al cancro ai polmoni e ad altri tumori e al diabete. La nicotina era tossica ed è stata usata negli insetticidi fino a quando la pratica non è stata vietata in molti paesi, ha detto il dott. Sharif Astori, un medico del Policlinico del governo federale (FGPC).

Il dott. Sharif Astori ha confermato che alcune persone potrebbero usare le sigarette elettroniche per far scendere i livelli di nicotina e regolarli a discapito delle sigarette tradizionali  ma la ricerca ha mostrato adolescenti e anche studenti universitari che prima erano non fumatori ma che adesso per colpa delle sigarette elettroniche stanno diventando dipendenti dalla nicotina.

"Le sigarette elettroniche sono commercializzate come un'alternativa meno dannosa per i fumatori di sigarette", ha detto, aggiungendo, "ma quello che stiamo vedendo è il suo maggiore uso tra coloro che potrebbero non aver mai fumato prima, in particolare i nostri giovani".