Citando la necessità di proteggere la salute di bambini e degli adolescenti, ad Oak Park,  viene chiesto di studiare possibili regolamenti sulle sigarette elettroniche.

Oak Park (letteralmente: parco delle querce) è un comune (village) degli Stati Uniti d'America, nella Contea di Cook, nello stato dell'Illinois. È un sobborgo di Chicago posto al confine con il lato ovest della città.

Già al centro del dibattito per aver portato l'età per l'acquisto dei prodotti relativi al tabacco e quindi anche le sigarette elettroniche a 21 anni, oggi "Jim Taglia" portavoce dell'amministrazione del comune ha dichiarato:

"Penso che, mentre in precedenza abbiamo intrapreso azioni significative per spostare l'età per acquistare tabacco a 21 anni, che include anche le sigarette elettroniche, la nostra preoccupazione è molti meccanismi intrapresi per tutelare la salute giovanile non siano stati ben recepiti e non applicati."

"Giornalmente analizziamo la situazione ed anche se abbiamo visto che la comunità scientifica approva le sigarette elettroniche come metodo per smettere di fumane negli adulti, nei giovani questa "moda" li sta portando invece a fumare". ha detto il sindaco della città, Cara Pavlicek. 

Tutto L'idea è stata portata avanti dall'amministratore giorno 7 maggio 2018 durante l'assemblea cittadina proprio da "Jim Taglia" che ha dichiarato una ferrea convinzione nella regolamentazione delle sigarette elettroniche:

"Le sigarette elettroniche trasportano la nicotina attraverso liquidi riscaldati che si vaporizzano", "Questi possono formare composti cancerogeni se riscaldati. È molto dannoso. Un sondaggio condotto nel 2016 ha mostrato che il 45% degli ragazzi delle scuole superiori utilizzava le sigarette elettroniche e quest'anno ritiene il 45% degli studenti delle scuole medie abbia utilizzato gli stessi dispositivi ".

"La cosa che è davvero sconvolgente sono le campagne pubblicitarie specificamente progettate per attrarre i giovani", ha detto Taglia. "Questo è un comportamento davvero predatorio e non dovrebbe essere permesso." [Chicagotribune.com - 18 maggio 2018]

I consiglieri di Fellow Oak Park concordarono con il suggerimento di Taglia, e il consiglio del villaggio votò -  durante l'assemblea - all'unanimità per 7-0 per deferire la questione al consiglio della salute di Oak Park.