La nuova legge sul tabacco e sui prodotti del settore vaping costringerà le aziende del tabacco a utilizzare imballaggi semplici, ma apre anche un mondo di possibilità pubblicitarie per il settore.

Il ministro della sanità canadese, Ginette Petitpas Taylor, poco tempo fa affermava di voler modificare la legge in modo da bloccare la pubblicità per le sigarette elettroniche in modo da bloccarne ulteriormente -  e definitivamente -  la pubblicità. 

In Canada, pochi giorni fa,  il governo liberale ha approvato una radicale revisione delle leggi sul tabacco del paese (S-5), formalmente i regolamenti legalizzeranno (e regolamenteranno) il vaping e daranno ad Health Canada i poteri necessari per imporre un imballaggio semplice per i pacchetti di sigarette (cosa già applicata in Australia, Francia, Regno Unito e Irlanda). Tali regolamenti entrano in vigore 180 giorni dopo che sono stati finalizzati dal dipartimento ma la stessa Health Canada non ha dato una data di applicazione.

La nuova legge, che ha ricevuto l'assenso reale la scorsa settimana, legalizza e regolamenta quello che era stato un "audace mercato nero", ha detto David Hammond, presidente canadese dell'Istituto di salute applicata e professore all'Università di Waterloo.

Sebbene tecnicamente illegali, i liquidi contenenti nicotina erano disponibili nei negozi specializzati e in altri negozi nella maggior parte delle città del paese, ma la maggior parte delle grandi aziende internazionali rimase fuori dal mercato.

Il governo liberale ha lanciato l'altra grande componente del disegno di legge - nuove norme per i dispositivi di vaping - come uno strumento per spostare i fumatori lontano dalle sigarette tradizionali, dando loro l'accesso alla nicotina in maniera più sicura e a rischio ridotto.

"Le sigarette elettroniche sono meno dannose del fumo, non sono innocue, ma sono meno dannose del fumo", ha detto Hammond. "Non aveva senso vietare il prodotto che è meno dannoso quando puoi ancora comprare sigarette in ogni negozio." [CBC Canada - 23 maggio 2018]

Con la legalizzazione, Hammond prevede che i canadesi vedranno le grandi aziende multinazionali entrare nel mercato per fare pubblicità. 

"Per la prima volta da decenni, è possibile vedere la TV o le pubblicità dei giornali in prima pagina per i prodotti di nicotina ricreativi", ha concluso.

Hammond, che ha testimoniato davanti al Parlamento durante la stesura della legge, ha detto che la pubblicità è la parte più controversa della nuova legge sui prodotti del tabacco e vaping. 

"C'era un sacco di gente, come me, che è piuttosto preoccupata per la quantità di pubblicità che è consentita, in particolare quando si tratta di bambini", ha detto Hammond.

"Le restrizioni per la pubblicità delle sigarette elettroniche saranno molto più deboli di quelle per il tabacco o la cannabis e i giovani saranno esposti a questa pubblicità", ha avvertito Rob Cunningham, un analista della Canadian Cancer Society, .

Ecco perché la Canadian Cancer Society sta raccomandando norme più severe per le componenti pubblicitarie dell'atto, qualcosa che Health Canada sta prendendo in considerazione attraverso consultazioni.