Ennesima città, ennesimo villaggio. Negli USA colpo gobbo al vaping nel Vermont che dopo la minaccia della tassazione a più del 90% vede i parchi come protagonisti.

Lyndonville è villaggio della città di Lyndon in Vermont (1200 persone) ed oltre alla minaccia - incombente - della tassazione al 92% per quanto riguarda il vaping che si sta estendendo a tutto lo stato, martedì il consiglio comunale ha approvato il divieto di fumo - che comprende i dispositivi vaping - nei parchi del villaggio.

Ennesimo divieto quindi negli Stati Uniti, a favore della salute pubblica -  come viene riportato, che dal 19 luglio vieterà a tutti i prodotti del tabacco nonché alle sigarette elettroniche d'essere usati nei parchi.

Ai trasgressori verrà chiesto di smettere di fumare o svapare, contrariamente all'ordine imposto potranno essere multati $ 50.