Il commissario per la Food and Drug Administration (FDA), Scott Gottlieb, bacchetta le aziende di e-cig che presumibilmente le vendono ai minori.

L'avviso severo di Gottlieb è l'ultimo di una serie di commenti rilasciati dalla FDA in merito all'uso di prodotti del settore vaping. Mentre i tassi di fumo di tabacco tra i giovani del paese sono ai minimi storici, l'uso delle sigarette elettroniche è alto e questo è quello che preoccupa il commissario - Scott Gottlieb - .

Durante l'incontro annuale della American Society of Clinical Oncology a Chicago, il capo della FDA ha rilasciato una dichiarazione che afferma che le aziende produttrici di tabacco non dovrebbero nè produrre dispositivi e liquidi che potrebbero attrarre i ragazzi ma a maggior ragione i negozi specializzati non dovrebbero vendere tali dispositivi ai minori solo ed esclusivamente per fare cassa. (ha commentato a Bloomberg).

"Faranno meglio ad ascoltarmi e ad affrontare questa situazione con noi, finora sono molto deluso, perché anche se il tasso di fumo è ai minimi storici i minori non devono fumare"  - ha commentato Gottlieb

Il capo della FDA ha proposto un piano composta da due punti salienti programmati per Luglio 2018: Ridurre la quantità di nicotina delle sigarette tradizionali e promuovere i prodotti a rischio ridotto.

Gli avvertimenti in passato ai produttori che realizzavano  packaging ingannevole ad aprile e le lettere di richiamo per i produttori di sigarette elettroniche (JUUL) sono stati i primi passi per cercare di educare le aziende.

"Le società hanno ancora la possibilità di fare qualcosa al riguardo", ha detto Gottlieb. "Noi aspettiamo ma non per molto "

leggi anche: Bloomberg