Per ridurre ulteriormente il consumo di tabacco, alcuni pacchetti di sigarette - sopratutto le più economiche - aumenteranno di 10-30 centesimi il 2 luglio 2018.

Per ridurre il consumo di tabacco (e di conseguenza ridurre il fumo) in Francia, il governo ha pianificato una serie di aumenti per raggiungere, entro novembre 2020, un prezzo di 10 euro a confezione.

Alla fine di maggio, il ministro della sanità, Agnès Buzyn , attribuiva all'aumento delle tariffe per le sigarette convenzionali e all'aumento della sigaretta elettronica, il calo di un milione del numero di fumatori in Francia registrato nel 2017.

"E' stato particolarmente soddisfacente vedere il declino dei fumatori sopratutto tra chi può permettersi di spendere grosse cifre in sigarette. Per la prima volra dal 2000 il fumo potrebbe diventare davvero costoso per alcuni, impossibile per altri."

I pacchetti arriveranno a 7,50 euro. I marchi di sigarette attualmente venduti intorno a questo prezzo aumenteranno di 10-30 centesimi il 2 luglio 2018, secondo un'ordinanza datata 7 giugno 2018, pubblicata questo sabato nella Gazzetta ufficiale .  Quì il testo da consultare.