Il divieto di vendita di liquidi a San Francisco di pochi giorni fa a messo a dura prova i liquidi per sigaretta elettronica e Chicago lo prende come esempio.

Anche Chicago - secondo il quotidiano "Legistar" ha in mente un ordinanza cittadina che vieterebbe in modo specifico tutti i liquidi compresi quelli al tabacco. L'ordinanza  - la "02018-4150" recita quanto segue.

"Prodotto aromatizzato alla nicotina liquida" indica qualsiasi prodotto liquido con nicotina che contiene un componente che conferisce un aroma caratterizzante. Come usato in questa definizione, il termine "aroma caratterizzante" indica un gusto o un aroma distinguibile diverso dal gusto o dall'aroma del tabacco, impartito prima o durante il consumo di un prodotto liquido di nicotina, compresi ma non limitati a gusti o aromi di mentolo , menta, wintergreen, cioccolato, vaniglia, miele, cacao, caramelle, dessert, bevande alcoliche, frutta, erba o spezie. "

Tale ordinanza dovrebbe passare al comitato prima di procedere al voto del consiglio comunale ma sembra che questa ordinanza sia - in questo momento - bloccata. Fino ad ora è stato solo riferito ai fautori dell'articolo ma non è descritto nient'altro. Ad ogni modo se approvata entrerà in vigore tra 180 giorni con multe fino a $ 500 per vendita di prodotti proibiti.

Mentre l'ordinanza proposta si basa liberamente su quella appena approvata dagli elettori di San Francisco, la versione di Chicago è rivolta esclusivamente ai prodotti del vaping con particolare attenzione a JUUL.