ll ministro della salute pubblica belga Maggie De Block (Open Vld) vuole vietare l'aroma al mentolo prima della scadenza europea del 2020 nei prodotti legati al tabacco.

l Belgio vuole anticipare il divieto europeo sul tabacco profumato, "per proteggere la salute dei giovani". Ma la Commissione europea è contraria e minaccia di citarla in giudizio se persiste. - recita L'Echo.

Nel 2014, l'Unione Europea ha deciso di vietarlo nei tabacchi "contenenti un particolare aroma caratterizzante ". Ma è stata introdotta una deroga: se il volume delle vendite a livello dell'Unione rappresenta il 3% o più in una categoria di prodotti, il divieto sarà sospeso fino al 20 maggio 2020.

Sorprendentemente, il ministro della salute belga Maggie De Block vuole abbracciare subito questa idea:

"La protezione della salute, in particolare quella dei giovani, giustifica l'applicazione di questa misura il più presto possibile ".

La regola o l'idea del ministro si basa sul fatto che il mentolo - come sostanza aromatizzante - possa portare i giovani ad utilizzare le sigarette ad età adolescenziale proprio per la sostanza "accattivante" che si trova dentro.

Il ministro ha quindi preparato un progetto di regio decreto che rivede la traduzione della direttiva europea. E abrogare, l'esenzione concessa al tabacco al mentolo. "La salute dei giovani non ha prezzo" - commenta il ministro.

Può essere vista come una bella iniziativa ma la Commissione europea non la pensa in questo modo inviando al governo belga un parere dettagliato in cui viene intimato al ministro una eventuale denuncia se non rivede la sua posizione. Ha ricordato che il testo della direttiva indica che la rimozione di tabacco aromatizzato "dovrebbe essere ripartita su un periodo prolungato, per dare ai consumatori il momento di passare ad altri prodotti" .