Si sfoga così - su facebook - il Ministro della Salute ucraino "Ulana Suprun" andando contro al riscaldatore di tabacco iQOS di Philips Morris International.

Il Ministro della salute ucraino prende posizione sulla differenza tra le sigarette convenzionali e i riscaldatori di tabacco mettendo in risalto che quest'ultimi vengono proposti come dispositivi che non bruciano ma che riscaldano non provocando combustione. Secondo il Ministro molte persone pensano che questo dispositivo neghi l'impatto negativo del fumo grazie proprio a questa campagna "di marketing" effettuata dagli stessi produttori.

Se si offrono fonti per confermare che il rischio viene ridotto o anche che il loro utilizzo vada a beneficio della salute vedremo che tali fonti si basano sulla ricerca degli stessi produttori, di contro una ricerca indipendente di alta qualità potrebbe sostenere dichiarazioni contrarie."

Un gruppo di scienziati svizzeri - commenta Suprum- ha tenuto una ricerca indipendente appositamente per scoprire se tale tecnologia è migliore rispetto alle sigarette tradizionali. Gli scienziati hanno scoperto che la mancanza di combustione non protegge ma ha un impatto identico delle sigarette.

Secondo Suprum - quindi - lo studio degli scienziati svizzeri ha dimostrato che la "non combustione" non protegge dai composti nocivi presenti nel fumo. L'effetto di riscaldamento del tabacco è sufficiente per rilasciare sostanze pericolose che avvelenano il corpo umano proprio come accade con le sigarette convenzionali.

"Bisogna tener presente che il modo migliore per liberarsi dell'abitudine al fumo e dal fumo stesso è cessare di fumare immediatamente. I modi per smettere di fumare non esistono". - conclude il Ministro della Salute Ucraino.

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.