Si chiama "Spectrum" e si annuncia una rivoluzione nelle sigarette convenzionali come prodotto a rischio modificato, avendo in se una quantità minima di nicotina.

Appare su BusinessWire la notizia che il National Institute on Drug Abuse (NIDA) e la FDA affiliati ai ricercatori della Sanità pubblica hanno richiesto 3,6 milioni di queste nuove sigarette che portano il nome di SPECTRUM "Research Sigarettes" della 22nd Century Group INC.

22nd Century Group è una società di biotecnologia che ha sviluppato una tipologia di tabacco con un contenuto molto basso di nicotina - Very Low Nicotine (VLN). Sostengono di aver prodotto una sigaretta, chiamata "SPECTRUM", che contiene il 95% in meno di nicotina rispetto alle tradizionali sigarette di Altria, Reynolds e altre grandi marche di tabacco.

Si ipotizza che le sigarette SPECTRUM possano diventare le prime sigarette combustibili autorizzate dalla FDA come prodotti a rischio modificato.

"Le sigarette SPECTRUM® sono state, e continuano ad essere, il fulcro del supporto scientifico per gli sforzi della FDA nel ridurre drasticamente la nicotina nelle sigarette. Le sigarette VLN ™ SPECTRUM® sono ora ampiamente riconosciute dai difensori della salute pubblica come l'archetipo di tutte le sigarette in arrivo ... E l'offerta dell'azienda 22nd di concedere in licenza la nostra tecnologia proprietaria del tabacco a tutte le aziende interessate significa che presto le sigarette VLN ™ saranno disponibili - in tutto il mondo - ai fumatori che desidero interrompere la loro dipendenza dalle sigarette ". - ha dichiarato Enrico Sicignano III, Presidente e Amministratore Delegato della società.

Rendersi conto che il problema del tabagismo non è nella nicotina (che ricordiamo crea solo dipendenza) ma nelle sostanze cancerogene sprigionate dalla combustione sembra non essere prerogativa della FDA.

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.