In contemporanea con l'avvio del "Mese senza tabacco" l'Assistance Publique - Hôpitaux de Paris avvieranno uno studio nazionale sulla sigaretta elettronica dal nome "ECSMOKE".

L'efficacia della sigaretta elettronica, con o senza nicotina come metodo di cessazione rispetto ai farmaci (secondo una dichiarazione rilasciata 30 ottobre 2018, giorno del lancio il "Month senza tabacco") è lo scopo dello studio avviato dall'Assistance Publique - Hôpitaux de Paris.

Si stima che in Francia ci siano 1,7 milioni di utilizzatori di sigarette elettroniche ma la conoscenza circa l'efficacia di tali dispositivi o i loro potenziali rischi sono carenti. Ecco il perchè di ECSMOKE che verrà finanziato dalle autorità sanitarie con lo scopo di reclutare almeno 650 fumatori (che utilizzano almeno 10 sigarette al giorno) in una età compresa tra i 18 ed i 70 anni che abbiano cercato o vogliano smettere di fumare.

12, sono gli ospedali della Capitale che supporteranno lo studio (con i partecipanti): Angers, Caen, Clamart, Clermont-Ferrand, La Rochelle Lille Lione, Nancy, Nîmes, Parigi, Poitiers, Villejuif che avrà durata complessiva di 6 mesi.

Ai partecipanti (divisi in tre gruppi) sarà dato uno strumento di cessazione per gruppo. Mentre ad un gruppo verranno date delle compresse e sigarette elettroniche con liquido senza nicotina al "tabacco virginia" al secondo verranno date sempre le stesse compresse e sigarette elettroniche con liquidi alla nicotina.  una sigaretta elettronica con del liquido al "tabacco virginia" con e senza nicotina insieme ad altri metodi di cessazione. L'ultimo gruppo riceverà delle compresse di vareniclina con liquidi senza nicotina.

La cessazione del fumo deve avvenire entro 7 a 15 giorni dopo l'inizio dello studio, con un follow-up di 6 mesi. Oltre l'efficienza del vaping, lo studio tenterà di misurare i rischi associati, in particolare oltre 45 anni, età in cui la maggior parte dei fumatori hanno già un problema di salute legato al fumare.

I risultati sono attesi tra 4 anni dopo l'inizio, e "possono aiutare a determinare se la sigaretta elettronica può essere tra i dispositivi approvati per una eventuale assistenza alla cessazione ", commentano i creatori dello studio.

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.