Regno Unito: Presentati i risultati del progetto "Swap to stop" (Video)

I risultati dell'iniziativa "Swap to stop", svoltasi tra Gennaio e Marzo 2018, sono stati illustrati al E-Cigarette Summit 2018 svoltosi a Londra il 15 Novembre.

E' Kuiama Thompson, del National Health Services della Greater Manchester, che illustra i risultati del progetto svoltosi quest'anno "Swap to stop" che ha distribuito oltre 1000 sigarette elettroniche gratuite a Salford con tre diversi dispositivi e quattro liquidi con aromatizzazioni differenti con due livelli differenti di nicotina (10 e 16 mg/ml). L'obiettivo del progetto "pilota" era provare a dare la possibilità, alle persone che non possono permetterselo, di smettere di fumare o di cercare di farlo.

I dispositivi erano disponibili in centri per la cessazione del fumo e in sette farmacie della città che - secondo la Thompson - ha portato ad una alta percentuale di persone che hanno provato la sigaretta elettronica anche solo per la curiosità di provare a smettere di fumare con l'ausilio di questi dispositivi.

La presentazione dei risultati al E-cigarette Summit conferma un'altro rapporto condotto dal "Centre for Substance Use Research", ad agosto, che ha avuto come obiettivo quello di determinare l'effetto che potrebbe avere una potenziale misura politica che porterebbe alla fornitura di sigarette elettroniche gratuite ai fumatori che desiderano smettere.

"Swap to stop" è andato più che bene, con delle percentuali notevoli di utenti che hanno provato le sigarette elettroniche proprio per l'aspetto "gratuito" che ha incentivato ben il 63% a smettere nelle quattro settimane successive.

Attualmente il Regno Unito sta facendo da capolista a queste iniziative, che vedono risultati entusiasmanti per il vaping, a cui tutti gli stati dovrebbero far capo. 

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

 

 
Regno Unito: Presentati i risultati del progetto

Regno Unito: Presentati i risultati del progetto "Swap to stop" (Video)

I risultati dell'iniziativa "Swap to stop", svoltasi tra Gennaio e Marzo 2018, sono stati illustrati al E-Cigarette Summit 2018 svoltosi a Londra il 15 Novembre.

E' Kuiama Thompson, del National Health Services della Greater Manchester, che illustra i risultati del progetto svoltosi quest'anno "Swap to stop" che ha distribuito oltre 1000 sigarette elettroniche gratuite a Salford con tre diversi dispositivi e quattro liquidi con aromatizzazioni differenti con due livelli differenti di nicotina (10 e 16 mg/ml). L'obiettivo del progetto "pilota" era provare a dare la possibilità, alle persone che non possono permetterselo, di smettere di fumare o di cercare di farlo.

I dispositivi erano disponibili in centri per la cessazione del fumo e in sette farmacie della città che - secondo la Thompson - ha portato ad una alta percentuale di persone che hanno provato la sigaretta elettronica anche solo per la curiosità di provare a smettere di fumare con l'ausilio di questi dispositivi.

La presentazione dei risultati al E-cigarette Summit conferma un'altro rapporto condotto dal "Centre for Substance Use Research", ad agosto, che ha avuto come obiettivo quello di determinare l'effetto che potrebbe avere una potenziale misura politica che porterebbe alla fornitura di sigarette elettroniche gratuite ai fumatori che desiderano smettere.

"Swap to stop" è andato più che bene, con delle percentuali notevoli di utenti che hanno provato le sigarette elettroniche proprio per l'aspetto "gratuito" che ha incentivato ben il 63% a smettere nelle quattro settimane successive.

Attualmente il Regno Unito sta facendo da capolista a queste iniziative, che vedono risultati entusiasmanti per il vaping, a cui tutti gli stati dovrebbero far capo. 

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.