Avrà luogo oggi la conferenza organizzata dalla Facoltà di Medicina di Brest Avenue Camille-Desmoulins sui modi per smettere di fumare. Focus sulle sigarette elettroniche.

La conferenza che avrà luogo oggi alle 18.00, presso l'anfiteatro 1 della Facoltà di Medicina di Brest Avenue Camille-Desmoulins, in Francia avrà come scopo quello di evidenziare gli eventuali metodi di cessazione per dal luogo ad un decremento sostanziale dei fumatori in Francia ed evidenziare i possibili modi di sostituzione delle sigarette. 

Sarà guidata dal Professore "Francis Couturaud", pneumologo presso l'Ospedale universitario di Brest che evidenzierà come anche se il numero di fumatori ha iniziato a diminuire in Francia attestandosi al 4% in questi ultimi due anni, il paese rimane quello con il maggior numero di fumatori in Europa in quanto c'è ancora una percentuale al 35% di fumatori che ancora non ha cessato l'utilizzo delle sigarette, molto di più che in Italia (25%) o in Inghilterra (15%).

"Il tabacco uccide un fumatore su due. La cessazione totale del tabacco è la misura più efficace per ridurre questa mortalità e non c'è un'età da prendere in considerazione per la cessazione, anche se il beneficio è tanto più importante se già dall'inizio si cerca di informare sui metodi necessari se non ci si riesce da soli", dice il professor Francis Couturaud, un pneumologo di Brest CHRU," C'è una dipendenza che non è solo neurobiologica, ma anche sociale ".

Francis Couturaud ribadisce come il miglior modo per smettere è smettere del tutto ma, ribadisce, esistono diversi dispositivi per aiutare la cessazione, in primo luogo per trattare l'aspetto comportamentale, quindi i sostituti della nicotina, i farmaci e aggiunge anche nozioni sulla sigaretta elettronica:

"Il suo uso deve essere inquadrato, ma ha un posto reale, siamo su una politica del male minore, è meglio usare la sigaretta elettronica che non lo svezzamento del tutto".

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.