Dopo gli oltre 400 casi registrati in Usa per gravi malattie polmonari dovute all'utilizzo di liquidi non conformi sbarca in Ontario il primo caso di malattia respiratoria dovuta all'utilizzo di liquido illegale nelle sigarette elettroniche.

E' il primo ricovero, posto a conoscenza ieri dai media canadesi, per malattia respiratori legata "formalmente" al vaping ed al liquido contenuto nelle sigarette elettroniche. Non viene, però, fornita nessuna altra informazione sul ragazzo che è stato ricoverato d'urgenza.

L'Unità Sanitaria Middlesex-London ha dichiarato che "ad un giovane è stata diagnosticata una grave malattia respiratoria che è stata collegata all'uso individuale dei prodotti relativi al settore dello svapo". 

Il medico Christopher Mackie ha riferito durante una conferenza stampa che lo studente delle superiori di London, Ontario, utilizzava la sigaretta elettronica quotidianamente, ed è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale locale riprendendosi completamente.

"Per quanto ne sappiamo, questo è il primo caso di malattia correlata allo svapo che è stato segnalato in Canada", ha commentato il medico.

In merito si è espresso anche il ministro della Sanità Ginette Petitpas-Taylor:

"La mia priorità numero uno è proteggere la nostra gioventù". Vogliamo assicurarci che le norme in vigore proteggano i nostri giovani e assicuriamo che questi prodotti non siano in alcun modo attraenti per i giovani". 

Il vice primo ministro dell'Ontario "Christine Elliott" ha emesso un ordine che impone agli ospedali pubblici dell'Ontario di fornire sanità informazioni e statistiche relative agli incidenti di malattia polmonare legata allo svapo.

"Alla luce delle crescenti prove, sono diventata sempre più preoccupata per la prevalenza e le possibili conseguenze sulla salute dello svapo, in particolare quando colpiscono la nostra giovinezza".

"È diventato abbondantemente chiaro che non abbiamo accesso a dati e informazioni sufficienti per comprendere la portata potenziale di questo problema."

"Ecco perché la mossa in Ontario di raccogliere informazioni più sistematiche è una mossa davvero importante perché può rispondere a tutti i tipi di domande", ha detto. "Questo aiuterà a tirare indietro le copertine e saremo in grado di vedere in modo molto più dettagliato cosa sta succedendo con lo svapo". ha commentato Elliot in un comunicato stampa mercoledì.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.