Per il secondo anno la campagna #moissanstabac propone le sigarette elettroniche come strumento di cessazione. Un mese senza fumo.

Più di 241.000 utenti hanno aderito al mese di sfida senza tabacco in francia che si è concluso il 30 Novembre 2018. Un esito più che positivo con 84.000 persone in più rispetto al 2017 ma rimangono ancora 11 milioni di fumatori in Francia secondo il Ministero della Salute ed oltre 70.000 persone muoiono ogni anno a causa delle sigarette. Il mese senza tabacco è quindi una sfida per la salute pubblica ma soprattutto una sfida per i fumatori stessi.

"#Moissanstabac, è una sfida collettiva che offre a tutti i fumatori di fermarsi per un mese con il sostegno dei loro cari."

Un mese senza toccare una sigaretta, moltiplica per 5 le possibilità di smettere definitivamente. Un dato incoraggiante per i 17.000 partecipanti già registrati sul sito "un mese senza tabacco". Per i fumatori l'invito non è solo quello di contare sulla forza di volontà ma si viene invitati a contattare, sul sito ufficiale dell'iniziativa, un medico per scegliere la propria personale strategia di cessazione e tra quelle consigliate c'è anche la sigaretta elettronica.

L'ansia in Francia per i casi di malattie polmonari in america cresce ogni giorno ma per il momento in Europa nessun caso è stato segnalato. Per precauzione, l'ARS, gli istituti sanitari e i professionisti sono stati invitati a segnalare i casi di pneumopatie sospette su una piattaforma dedicata .

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.