Le sigarette elettroniche non sono più solo strumenti di riduzione del danno ma veicoli di droghe altamente pericolose usate a scopi illeciti.

Dopo i casi in America ecco arrivare dalla Francia l'allerta dell'utilizzo di liquidi da inalazione non idonei al settore delle sigarette elettroniche. Niente più lontano da quello per cui è stata creata, la sigaretta elettronica, negli ultimi tempi oltre ad essere uno strumento di riduzione del danno da fumo è diventata veicolo di droghe leggere o pesanti che possono essere inalate portando, per i poveri malcapitati, a problemi di salute gravi o, in alcuni casi, drammatici.

Si chiama Buddha Blue o PTC (e più precisamente una molecola chiamata "5F-AKB48" prodotto da laboratori clandestini cinesi e indiani), il liquido inodore e incolore che è stato scoperto in Francia due anni fa sotto forma di polvere facente parte di quelle droghe sintetiche che , adesso, "modificate" possono essere inalate tramite le sigarette elettroniche. Dopo aver riportato casi in Bretagna, si è diffusa nel Calvados (Caen), dove sette scuole superiori hanno fatto segnalazioni di utilizzo.

Dopo un primo caso segnalato a Cherbourg, un altro a Lisieux l'anno scorso, ma non inerente alle sigarette elettroniche, ora è interessato l'intero dipartimento del Calvados. Secondo i rapporti dei presidi dall'autunno del 2019, sette scuole superiori sono interessate, principalmente nell'agglomerato di Caen.

"17 studenti hanno mostrato sintomi dopo aver inalato la sostanza " , afferma il rettorato. "Alcuni hanno dovuto essere ricoverati in ospedale". 

In connessione con l'Agenzia Sanitaria Regionale, il Rettorato ha pubblicato una guida che descrive i sintomi e indica l'azione da intraprendere mandata già in tutte le scuole superiori e università di Caen.

Economico e facilmente accessibile per poche decine di euro su Internet, questo farmaco è spesso sotto forma di un liquido inodore e può essere consumato anche diluito ulteriormente come liquido per sigarette elettroniche. 

"Attenzione ai pericoli, questo cannabinoide sintetico può essere molto pericoloso. Dopo un periodo di rilassamento, l'ascesa può portare a  paralisi, tachicardia, allucinazioni e difficoltà respiratorie"

"I giovani che lo usano stanno cercando gli effetti della cannabis, ma gli effetti collaterali del buddha blue sono completamente diversi, molto più violenti, soprattutto perché i dosaggi sono difficili da controllare".

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.