Cambio di rotta epocale per l'Australia che a favore della lotta contro il tabagismo, e dopo aver innalzato il pacchetto a 50 $, ammette le sigarette elettroniche come strumento di cessazione.

Il Royal Australian College of General Practitioners, l'associazione di medici più importante in Australia ha dato il via libera alla sigaretta elettronica come strumento di cessazione dal fumo al pari di altri strumenti, quali per esempio cerotti o gomme, laddove il fumatore è riuscito a smettere. Come si legge nelle loro nuove linee guida Supporting smoking cessation: A guide for health professionals“:

“L'organizzazione ha esaminato attentamente tutte le prove sull'efficacia e la sicurezza dello svapo e ha stabilito che si tratta di un legittimo aiuto per smettere di fumare per i fumatori adulti. Le linee guida consigliano ai medici di medicina generale e ad altri professionisti della salute di raccomandare lo svapo per i fumatori che vogliono smettere ma hanno tentato senza successo con i farmaci attualmente disponibili. "

"È difficile sottovalutare l'importanza di questo annuncio. Ci congratuliamo per questo importante cambiamento di politica basato su una revisione completa delle prove. " - ha commentato ATHRA.

Questo dimostra che anche le organizzazioni che si sono sempre dimostrate più ostili – ha aggiunto il fondatore del CoEHAR – grazie alla condivisione e alla partecipazione dei cittadini possono proporre politiche pubbliche condivise e utili ad avviare percorsi virtuosi e rivoluzionari“.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.