The Economist: Un video di 13 minuti per contraddire i miti "sbagliati" sulle sigarette elettroniche

Un video di 13 minuti dove il professor Robert West dell'University College di Londra spiega l'isteria e molti miti che si sono sviluppati attorno alle sigarette elettroniche.

"Vaping, what are people getting wrong" (o meglio "Vaping, quello che le persone sbagliano") è il titolo del video di 13 minuti pubblicato dal settimanale britannico "The Economist".

Il video riesce a sfatare gli attuali miti, non supportati attualmente da nessuna ricerca scientifica, creati attorno alla sigaretta elettronica parlando non solo dell'epidemia di vaping giovanile ma anche dello scoppio della malattie polmonari negli Stati Uniti dovuti a liquidi di dubbia provenienza ormai accertati essere stati modificati con acetato di vitamina E.

Politica e scienza che vengono messe in contrapposizione con scelte sbagliate sulle sigarette elettroniche; concezioni comuni portate avanti da attivisti anti-vaping che portano la comunità collettiva a denigrare uno strumento di riduzione del danno da fumo che ha fatto smettere milioni di persone. Il video è utile per comprendere come il Regno Unito rimane all'avanguardia contro la riduzione del danno e come una regolamentazione giusta e idonea, cosa che negli Stati Uniti non c'è, possa portare a dei benefici per chi vuole smettere usando le sigarette elettroniche.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

  

The Economist: Un video di 13 minuti per contraddire i miti

The Economist: Un video di 13 minuti per contraddire i miti "sbagliati" sulle sigarette elettroniche

Un video di 13 minuti dove il professor Robert West dell'University College di Londra spiega l'isteria e molti miti che si sono sviluppati attorno alle sigarette elettroniche.

"Vaping, what are people getting wrong" (o meglio "Vaping, quello che le persone sbagliano") è il titolo del video di 13 minuti pubblicato dal settimanale britannico "The Economist".

Il video riesce a sfatare gli attuali miti, non supportati attualmente da nessuna ricerca scientifica, creati attorno alla sigaretta elettronica parlando non solo dell'epidemia di vaping giovanile ma anche dello scoppio della malattie polmonari negli Stati Uniti dovuti a liquidi di dubbia provenienza ormai accertati essere stati modificati con acetato di vitamina E.

Politica e scienza che vengono messe in contrapposizione con scelte sbagliate sulle sigarette elettroniche; concezioni comuni portate avanti da attivisti anti-vaping che portano la comunità collettiva a denigrare uno strumento di riduzione del danno da fumo che ha fatto smettere milioni di persone. Il video è utile per comprendere come il Regno Unito rimane all'avanguardia contro la riduzione del danno e come una regolamentazione giusta e idonea, cosa che negli Stati Uniti non c'è, possa portare a dei benefici per chi vuole smettere usando le sigarette elettroniche.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.