120 milioni di sterline ogni anno per fumare in Cornovaglia che è una contea inglese ubicata nella zona sud-occidentale della Gran Bretagna.

Action on Smoking and Health (ASH) ha rivelato la Cornovaglia ha una spesa estremamente esagerata sui costi non solo dell'acquisto del tabacco ma anche costi che riguardano anche l'assistenza sanitaria.

Mentre il fumo rimane la principale causa prevenibile di malattia e morte prematura e una delle maggiori cause di disuguaglianze sanitarie, un audit del 2016 ha segnalato che a 1 su 4 pazienti ospedalieri in Cornovaglia non è stato chiesto se fumano e metà del personale ospedaliero in prima linea non è stato addestrato a smettere di fumare.

Parlando a Pirate FM , la stazione di notizie locale della Cornovaglia, l'amministratore delegato di ASH, Deborah Arnott, ha dichiarato:

"In alcune aree, i servizi di smantellamento delle autorità locali sono stati ridotti a causa dei tagli ai finanziamenti delle autorità locali. I tagli ai bilanci della sanità pubblica devono essere invertiti e il servizio sanitario nazionale deve intensificare e svolgere un ruolo più ampio nel sostenere la cessazione al fumo ed aiutare i fumatori a smettere . "

La dottoressa Jeanelle de Gruchy è presidente dell'Associazione dei dirigenti della sanità pubblica (Association of Directors of Public Health) e ha dichiarato:

"Queste cifre pubblicate da ASH oggi dimostrano l'inaccettabile onere finanziario del fumo sulla società e il modo in cui guida le disuguaglianze di salute nelle nostre comunità".

Nel frattempo, ASH chiede al governo di finanziare i costi ricorrenti delle misure di controllo del tabacco al fine di ridurre i tassi di fumo con campagne mediatiche, servizi di cessazione del fumo per fermare il commercio illecito e le vendite di minorenni. Tuttavia il settore delle sigarette elettroniche è in forte crescita e il Regno Unito fa da pioniere per gli altri stati.

Basti pensare che le linee guide per gli operatori sanitari (grazie al sostegno di Public Health England e del The National Institute for Health and Care Excellence - NICE) raccomandano le sigarette elettroniche ai pazienti che hanno provato altri metodi senza successo oltre ad indicare quest'ultime come "beneficio finanziario" per il servizio sanitario nazionale.