In occasione della giornata mondiale senza tabacco i medici indiani mettono in guardia il pubblico sui pericoli delle sigarette elettroniche nei giovani.

L'India ha sempre visto il vaping sotto una prospettiva del tutto differente dal resto del mondo e dopo aver constatato che nel paese vige un regime molto particolare per le sigarette elettroniche vediamo come in occasione della giornata mondiale senza tabacco, indetta da OMS il 31 Maggio 2018, i medici del paese mettono in guardia sugli effetti nocivi delle sigarette elettroniche che secondo loro stanno attraendo - troppo - i giovani.

 "Sono molto nocivi , e l'uso di questi prodotti dovrebbe essere vietato. La sigaretta elettronica serve per fumare e trasporta la nicotina che colpisce direttamente il sistema nervoso ", ha detto D Bahera , professore nel Dipartimento di Medicina Polmonare presso l'Istituto di Specializzazione in Medicina e Medicina - commenta a Vapoteurs.net.

Il Dr. Rakesh Gupta , vice direttore del Dipartimento di Salute del Punjab da manforte alle precedenti dichiarazioni del collega:

"I bambini e i giovani sono attratti dalle sigarette elettroniche perché l'industria ha incentivato l'idea della presenza del tabacco e queste ultime sono reperibili anche su internet senza nessun controllo."

In poche parole la situazione del vaping in India non è delle migliori, anche se l'India con oltre 120 milioni di fumatori, è la patria di oltre il 12% dei consumatori di tabacco nel mondo.