Cambio di rotta definitivo per L'American Cancer Society, aiutare a comprendere le ecig può essere fondamentale per chi vuole smettere.

L'American Cancer Society sembra aver preso finalmente una posizione "positiva" verso il mondo del vaping. A febbraio - come descritto nel nostro articolo - aveva già effettuato un primo grande passo verso le e-cig ed oggi raddoppia il suo sostegno con una valida strategia per smettere di fumare e ridurre i danni, tale strategia è visibile in una nuova dichiarazione di salute pubblica.

La dichiarazione recita:

"In questo panorama dove il tabacco è rapida evoluzione, è fondamentale che i consumatori ricevano informazioni accurate sui diversi prodotti del tabacco e sul ruolo della nicotina nelle malattie legate al tabacco. Molti consumatori sono disinformati riguardo ai danni dei sistemi elettronici di consegna della nicotina (ENDS). (In questo documento, il termine ENDS si riferisce alla varietà di prodotti che riscaldano, ma non bruciano, liquidi che contengono nicotina, acqua e altri costituenti, come glicole propilenico e aromatizzanti.) Molti adulti credono, erroneamente, che le ENDS siano nocive quanto i prodotti del tabacco combustibile e il livello di comprensione del pubblico si è deteriorato nel tempo. ... Entro il 2015, il 35,7% degli intervistati riteneva erroneamente che il danno associato alla sigaretta elettronica fosse "all'incirca lo stesso" del fumo delle sigarette convenzionali. "

Dopo che la precedente dichiarazione di posizione di ACS offriva ciò che poteva essere caratterizzato come tiepido supporto per lo svapo come alternativa a danno ridotto al fumo di sigaretta, quanto sopra è una spinta al cambiamento. Ma è solo il primo colpo di due dei pesanti cambiamenti nella politica dell'agenzia stessa:

"Allo stesso tempo, lo studio "Monitoring the Future" riporta che, a partire dal 2017, le sigarette elettroniche hanno uno dei più bassi livelli di rischio percepito per l'uso regolare di tutti i farmaci, compreso l'alcool" tra gli adolescenti. Sebbene molte ENDS forniscano nicotina, additivi aromatici e altre sostanze chimiche, non bruciano tabacco, un processo che produce circa 7000 sostanze chimiche, tra cui almeno 70 agenti cancerogeni. Pertanto, l'incomprensione del pubblico sottolinea l'urgente necessità dell'educazione dei consumatori sui rischi assoluti e relativi posti dai diversi prodotti del tabacco e per rinvigorire la comprensione da parte dei fumatori dell'importanza di smettere di fumare. Considerando che non sono ancora disponibili informazioni complete su tutti i rischi e i benefici potenziali delle ENDS. Dato questo imperativo, ACS fornirà ai fumatori e al pubblico informazioni chiare e accurate sull'assoluto e relativo impatto sulla salute dei prodotti del tabacco combustibili, dei farmaci a base di nicotina, sia degli ENDS sia di altri prodotti del tabacco innovativi. In collaborazione con altri, ACS aumenterà i suoi sforzi per guidare i fumatori verso opzioni di cessazione basate sull'evidenza che consentano loro di uscire il più rapidamente possibile ed eliminare la loro esposizione al fumo di tabacco combustibile . "

In controtendenza rispetto alla nuova posizione di oggi rispetto a quella di quattro mesi fa, questo è un cambio di direzione.