Uno studio dell'Università di East Anglia ha mostrato che i fumatori che provano il vaping finiscono per lasciare il fumo e passare all'alternativa a rischio ridotto.

Passare al vaping anche solo provandolo per non lasciarlo più; è questo il risultato dello studio effettuato su 40 ex fumatori il quale 17% ha ammesso di essere passato al vaping solo per caso dopo aver provato a "svapare" per un capriccio o solo per la voglia di provare.

Il capo del progetto "Caitlin Notley" della facoltà di medicina dell'università ha dichiarato:

"Questi utilizzatori accidentali di sigarette elettroniche dopo averli usati hanno continuato vedendo nei dispositivi stessi un potenziale sostituto alle sigarette tradizionali. Lo hanno fatto senza pressioni ma solo per provare."

Alcuni sono passati definitivamente e quasi immediatamente al vaping mentre altri per un periodo di tempo sono passati gradualmente facendone un uso bivalente. 

Il Dr. Notley ha detto:

"Abbiamo scoperto che occasionalmente le persone hanno avuto una ricaduta con una sigaretta, principalmente a causa di motivi sociali o emotivi, ma non hanno necessariamente ripreso a fumare. Questo studio suggerisce che lo svapo è un valido sostituto a lungo termine per il fumo, con implicazioni sostanziali per la riduzione del danno del tabacco. "

Naturalmente, i casi di doppio utilizzo sono prevedibili, poiché si comincia a rinnegare il fumo stesso, i sensi ed il gusto e gli odori migliorano e i doppi utilizzatori iniziano a denotare il sapore.