Secondo un nuovo rapporto pubblicato su Annals.org un americano su venti utilizza attualmente sigarette elettroniche e più della metà ha meno di 35 anni.

La ricerca è stata pubblicata da Annals of Internal Medicine ed è stata condotta per studiare la prevalenza e la distribuzione dell'uso di sigarette elettroniche negli Stati Uniti nel 2016, sostenuta finanziariamente dall'American Heart Association Tobacco Regulation and Addiction Centre, che a sua volta è finanziato dalla Food and Drug Administration e dall'Istituto Nazionale Heart, Lung e Blood.

Secondo tale ricerca circa 10,8 milioni di americani stanno attualmente usando sigarette elettroniche evidenziando che più della metà hanno meno di 35 anni e che almeno un adulto su tre la usa giornalmente. E' da evidenziare che la ricerca è stata condotta basandosi su dati auto-segnalati e non prendendo in considerazione cartelle cliniche.

Il team composto da  14 ricercatori ha anche concluso che l'uso di sigarette elettroniche è prevalente non in una classe sociale determinata ma in diverse classi sociali, evidenziando che il vaping è più popolare - però - tra gli uomini che nelle donne. Il 5,9% degli uomini ha un uso corrente e frequente della sigaretta elettronica rispetto al 3,7% delle donne.

Intervistato da Reuters Health, il dott. Michael Blaha, direttore della ricerca per il Centro "Johns Hopkins Ciccarone" di Baltimora ha commentato:

"Il modello di utilizzo più comune negli Stati Uniti è il duplice uso, ossia l'uso corrente di sigarette tradizionali e sigarette elettroniche.".

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.