Un recente studio effettuato tramite un sondaggio ha indicato che i fumatori che passano al vaping smettono quasi sempre con le sigarette convenzionali; ma se si smette con il vaping si tornerà probabilmente a fumare.

Pubblicato sulla rivista Nicotine and Tobacco Research (a giugno) e condotto dall'Istituto di salute globale (the Institute of Global Health), Facoltà di medicina dell'Università di Ginevra in Svizzera, lo studio su 3868 vaper abituali ha indicato che i fumatori che passano al vaping sono propensi alla cessazione fino a non usare più sigarette convenzionali mentre chi era un ex fumatore ed è passato al vaping se smette di utilizzare i dispositivi tornerà a fumare normalmente.

Lo studio evidenzia come i vaper esclusivi, (coloro che usano solo ed esclusivamente sigarette elettroniche) ex fumatori, usano una concentrazione di nicotina nei liquidi che varia da 9 a 12 mg/ml. I ricercatori hanno utilizzato il sondaggio per comprendere non solo il cambiamento nel tempo del vaping nel soggetto ma anche il comportamento che il soggetto ha sia esso sia ex-fumatore o meno. I risultati hanno indicato che oltre i 12 mesi il 93% dei soggetti hanno gradualmente mantenuto l'utilizzo del vaping ed il desiderio di fumare è diminuito gradualmente dall'87% al 56%.

I soggetti dovevano completare un'indagine composta da 5 punti temporali nell'arco di un anno ed è stato analizzato il modello di utilizzo dei dispositivi tra gli utenti esclusivi di sigarette elettroniche (sia ex-fumatori che non ) e utenti che hanno cessato di utilizzare il vaping e che sono o meno ricaduti nel vizio del fumo.

Inoltre, dopo il periodo dei 12 mesi, il 9% di 687 ex fumatori ha avuto una ricaduta verso fumo e il 28% di 64 fumatori giornalieri che erano doppi utilizzatori hanno smesso di fumare.

Inoltre, quando gli ex fumatori smettevano con il vaping, tendevano a ricadere nel vizio del fumo (più del 18% dei fumatori giornalieri tra coloro che avevano interrotto lo svapo contro il -2%). Allo stesso modo, quando gli ex-fumatori ricadevano nel fumo tendevano a smettere automaticamente con il vaping.

Lo studio ha concluso che il divertimento nell'usare il dispositivo e la prevenzione nelle possibili ricadute erano i motivi più comuni che portavano all'utilizzo delle sigarette elettroniche.

In particolare, i tassi di ricaduta per il fumo erano bassi negli ex fumatori che utilizzavano i dispositivi, e i tassi di abbandono erano alti tra gli attuali fumatori che avevano iniziato a svapare. 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.