Uno studio condotto da Fontem Ventures, produttore dei prodotti Blu, ha rilevato che il 37% dei fumatori che utilizzavano ecig aveva smesso completamente di fumare dopo 90 giorni.

Lo studio "peer reviewed", pubblicato nel Journal of Environmental Research e Public Health , ha rilevato che su 72 fumatori adulti disposti a provare il vaping il 37% ha dimostrato un tasso di abbandono completo dai tradizionali prodotti legati al tabacco dopo 90 giorni di svapo. Secondo il direttore dello studio, il professor Neil McKeganey, "Director of Centre for Substance Use Research":

"I nostri dati mostrano che è possibile facilitare un significativo cambiamento comportamentale da parte dei fumatori fornendo loro prodotti, come la  sigaretta elettronica, almeno per un breve periodo di tempo".

Ai partecipanti allo studio sono state date sigarette elettroniche a sistema aperto Blu Pro e Blu e-liquid con vari gusti e gradazioni di nicotina. Dopo 90 giorni, lo studio ha rilevato che il 36,5% dei partecipanti ha smesso completamente di fumare grazie all'alternativa data.

Inoltre, il fumo giornaliero dei partecipanti è diminuito dall'88,7% al 17,5%; le sigarette fumate al giorno sono diminuite dalle 14.38 alle 3.19; i giorni medi di fumo al mese sono diminuiti da 27,87 / 30 a 9,22 / 30.

Significativamente è stato rilevato che  i partecipanti che cercavano attivamente di usare la sigaretta elettronica come strategia di cessazione non preferivano le aromatizzazioni al tabacco. Il professor McKeganey ha commentato:

"Tutti i partecipanti hanno scoperto che le aromatizzazioni utilizzate erano importanti per aiutarli a cambiare o ridurre. Il 92,1% riteneva che il blu PRO li avesse aiutati a ridurre o sostituire completamente il fumo in 90 giorni".

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.