Uno studio clinico pubblicato sulla rivista Internal and Emergency medicine evidenzia come i liquidi con "sali di nicotina" rendono più simile l'esperienza di fumare una sigaretta nell'uso delle sigarette elettroniche.

La ricerca ha esaminato le reazioni dei fumatori adulti a 5 diversi prodotti MyBlu (sigaretta elettronica del gruppo Imperial Brands) valutando consecutivamente, in giorni diversi, l'utilizzo bivalente di dei prodotti usati dopo aver fumato una sigaretta.

Il successivo aumento dei livelli ematici di nicotina dopo l'uso di tutti i prodotti è stato citato come "soddisfacente", in quanto alleviava maggiormente il desiderio di fumare in quanto la varietà di sale di nicotina (40mg/mL di MyBlu) sembrava replicare maggiormente la nicotina presente nelle sigarette tradizionali anche se, tuttavia, le attuali normative UE consentono un massimo di 20 mg/ml nei liquidi per sigaretta elettronica.

Il dott. Grant O'Connell (in foto), responsabile scientifico presso Imperial Brands e autore dello studio, ha dichiarato:

"I risultati suggeriscono che i liquidi per sigaretta elettronica con una maggiore concentrazione di nicotina, sotto forma di sali, potrebbe essere più efficaci e più attraente per i fumatori adulti che passano dalle sigarette tradizionali alle sigarette elettroniche".

"Nel nostro studio, il prodotto BLU sviluppato con sali di nicotina pari a  40mg/ml ha avuto maggior riscontro nell'assorbimento di nicotina, fornendo anche una maggiore probabilità di soddisfazione del desiderio di fumare dei soggetti. Tuttavia, secondo le attuali normative UE, questo prodotto non è permesso."

"Questo potenzialmente limita l'efficacia delle sigarette elettroniche come sostituto del fumo, specialmente nel caso di accaniti fumatori - una visione condivisa dal comitato scientifico e tecnologico della Camera dei Comuni del governo britannico". [Betterretailing.com]

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.