Il Regno Unito sempre più precursore di studi e rapporti positivi sulle sigarette elettroniche. Pubblicato ieri il rapporto sui giovani britannici ed il vaping.

 

Il primo di una serie di tre commissionati dal PHE come parte del piano di controllo del tabacco del governo rivela che l'uso regolare della sigaretta elettronica tra i giovani rimane basso e che il suo uso negli adulti si stabilizza.

Secondo il rapporto indipendente condotto da ricercatori del  King's College London richiesto dal Public Health England (PHE), l'uso delle sigarette elettroniche nei giovani rimane basso in quanto solamente usa l' 1,7% dei ragazzi minori di 18 anni usa i dispositivi durante la settimana ed inoltre la maggior parte di loro fuma, mentre tra i giovani che non hanno mai fumato, solo 0,2% usa regolarmente le sigarette elettroniche.

L'uso regolare di sigarette elettroniche negli adulti ha raggiunto il picco negli ultimi anni e rimane in gran parte limitato ai fumatori e agli ex fumatori, poiché la cessazione dell'abitudine al fumo è la motivazione principale.

Il professore John Newton (in foto), Direttore di Health Improvement Public Health England, ha dichiarato:

"A differenza delle recenti notizie sui media statunitensi, non vediamo un aumento nell'uso delle sigarette elettroniche tra i giovani britannici. Mentre sempre più giovani sperimentano lo svapo, rimane un punto cruciale che l'uso regolare è basso o addirittura molto basso tra quelli che non hanno mai fumato. Seguiremo attentamente le abitudini sull'utilizzo per assicurarci di rimanere sulla buona strada per raggiungere la nostra ambizione nell'avere una generazione senza fumo. "

Sebbene il Regno Unito sia apripista sulle discussioni in merito alla sigaretta elettronica e lo proponga come valido aiuto per la cessazione più di un terzo dei fumatori in Inghilterra non ha provato il vaping. In tal senso, la relazione raccomanda che i servizi medici e di controllo facciano di più per incoraggiare i fumatori a smettere con l'aiuto della sigaretta elettronica.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.