Sarà una sovvenzione di 24,8 milioni di dollari concessa dal National Heart, Lung, and Blood Institute, a motivare lo studio che analizzerà l'impatto delle sigarette elettroniche a lungo termine sui polmoni.

Lo studio, intitolato "American Lung Association Lung Health Cohort", è sostenuto da una sovvenzione di 24,8 milioni di dollari concessa dal National Heart, Lung and Blood Institute (NHLBI), parte del NIH. Questo sarà il primo studio statunitense finanziato a livello federale ad esaminare gli effetti a lungo termine dello svapo (tra le altre cose delle sigarette elettroniche e dei liquidi da inalazione) e l'Università di Alabama a Birmingham (UAB) fungerà da base operativa di ricerca.

"I fattori esaminati saranno gli aspetti dello stile di vita prendendo in considerazione il fumo, il bere, la nutrizione e l'attività fisica con particolare attenzione a sintomi come affaticamento e disturbi del sonno."

I ricercatori inizieranno analizzando le misurazioni della salute del polmone al basale di 4.000 individui, sani, di età compresa tra 25 e 35, al fine di identificare un quadro ideale di salute respiratoria. I partecipanti avranno diversi stili di vita riguardanti il comportamento con il tabacco e saranno seguiti dai ricercatori per 6 anni identificando non solo l'ambiente di vita che conducono ma anche abitudini ed attività fisica che influenzano l'attività respiratoria che verranno da loro stessi auto-riferiti ai ricercatori.

Inoltre, i ricercatori chiederanno ai partecipanti allo studio dove hanno vissuto in momenti chiave della loro vita (ad esempio, quando sono nati, dove hanno iniziato la scuola materna, il liceo ecc.) usando la modellizzazione satellitare, che misura le particelle aeree, al fine di determinare le differenze di inquinamento in tutto corso della vita.

L'obiettivo dello studio è identificare chi è più a rischio di sviluppare malattie polmonari croniche come la broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ), l'enfisema e la fibrosi polmonare.

"L'impatto a lungo termine delle sigarette elettroniche, attualmente, non è noto, ed è possibile che queste abitudini siano dannose quanto il fumo" - ha detto Mark Dransfield, MD, William C. Bailey -  "È di fondamentale importanza che comprendiamo i loro effetti sulla salute poiché milioni di giovani ora usano questi prodotti".

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.