Condotto dai ricercatori dell'Università di Auckaland un nuovo studio ha confermato come le sigarette elettroniche, tra tutti gli NRT contenenti nicotina, sono più efficaci nell'aiutare i fumatori a smettere. 

La professoressa associata Natalie Walker e il prof. Chris Bullen dell'Università di Auckland, (in foto) hanno elaborato i risultati di 1124 partecipanti, il 40% dei quali erano donne Maori.

Il successo dello studio era da considerare se i partecipanti non fumavano per almeno sei mesi ed in linea con studi precedenti i ricercatori hanno scoperto che le persone che hanno usato cerotti in combinazione con una sigaretta elettronica contenente nicotina avevano maggiori probabilità di astinenza dal fumo per il periodo di prova, rispetto a coloro che hanno usato cerotti combinati con una sigaretta elettronica priva di nicotina .

A tal fine, Walker, ha concluso che le sigarette elettroniche sono strumenti ideali per la riduzione del danno per i fumatori.

“Il vaping è meno dannoso del fumo. In Nuova Zelanda, 5000 persone muoiono ciascuna per malattie legate al fumo. Per quanto ne sappiamo, nessuno in Nuova Zelanda è morto per colpa di una sigaretta elettronica. "

Parlando dei casi di gravi malattie polmonari che si sono manifestati negli Stati Uniti, Walker ha sottolineato che la causa non è da ricercare nella sigaretta elettronica ma piuttosto da cosa è stato messo all'interno come liquido. In linea con gli ultimi rapporti degli Stati Uniti, la ricercatrice ha spiegato che il problema è l'udo di liquidi acquistati senza licenza:

 "È quindi importante che i vapers non acquistino e-liquid dal mercato nero ... acquistino solo da rivenditori affidabili", ha aggiunto.

Walker ha anche sottolineato che i dispositivi dovrebbero essere utilizzati solo dagli attuali fumatori che desiderano smettere:

"Se promuovessimo l'uso di cerotti con una sigaretta elettronica alla nicotina in Nuova Zelanda, dove circa 512.000 persone fumano regolarmente, aiuteremmo tra le 15.000 e le 36.000 persone in più a non fumare. Sono molte le persone le cui vite potrebbero essere cambiate in meglio ”.

In linea con esperti di tutto il mondo, Walker, ha spiegato che mentre la nicotina crea dipendenza, il problema principale con le sigarette sono le altre sostanze chimiche come il catrame.

"La nicotina è ciò che rende le persone desiderose di fumare, ma è il catrame e circa 4000 altre sostanze chimiche dannose nel fumo di tabacco che causano il cancro, malattie cardiache, problemi polmonari e altre malattie legate al fumo. Sono quelle altre sostanze chimiche, non la nicotina, che uccidono fino due su tre fumatori ".

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.