Gli scienziati di BAT hanno condotto uno studio che esaminava i denti esposti al fumo di sigaretta e i denti esposti a vapore per un periodo di due settimane.

Nella foto sopra gli stadi finali dei denti di "mucca" usati per lo studio dai ricercatori del Regno unito di BAT (British American Tobacco) - Fumo di sigaretta, vapore della sigaretta elettronica, riscaldatore di tabacco, nessuna esposizione.

Uno studio pubblicato la scorsa settimana ha suggerito che lo svapo non macchia i denti. Gli scienziati del British American Tobacco (BAT) hanno condotto uno studio i cui risultati sono stati presentati alla conferenza annuale dell'American Association for Dental Research.

Per determinare le loro scoperte, i ricercatori hanno utilizzato una sigaretta elettronica e un riscaldamento del tabacco per testare lo scolorimento su dei denti di mucca. I risultati sono stati poi successivamente confrontati con il fumo di sigaretta.

I ricercatori hanno incubato i denti trattati in un forno che simulava la temperatura della bocca umana per sviluppare un'atmosfera e una situazione simile alla nostra bocca. da una prima analisi i denti sottoposti al vapore della sigaretta elettronica non si sono macchiati nel contempo quelli esposti alla sigaretta hanno mostrato quasi immediatamente segni di colorazione facendo affermare ai ricercatori che la colorazione derivava dal catrame presente nelle sigarette.

"Dopo il primo giorno, i denti esposti al fumo delle sigarette hanno cambiato colore e nel corso dei successivi 14 giorni quest'ultimi sono diventati più scuri progressivamente", hanno affermato i ricercatori; contrariamente al vapore prodotto dalla e-cig che hanno mostrato variazioni quasi minime di colore simili - proprio -  ai denti non trattati.

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche