200 pagine che raccolgono e mettono a confronto tutti gli studi sulle sigarette elettroniche è l'ultimo rapporto pubblicato dal Royal College of Psysicians (RCP).

E' l'ultimo rapporto pubblicato dal Royal College of Psysicians (RCP) di Londra, chiamato "Nicotine without smoke: Tobacco harm reduction" (Nicotina senza fumo: riduzione del danno del tabacco ).

Il documento riprende tutti gli studi condotti sul vaping nel mondo, le varie politiche pubbliche che lo accompagnano, l'etica e le varie normative che circondano ciò che oggi è considerato da molti come il modo migliore per smettere di fumare. Il rapporto discute anche i vari fraintendimenti e altre controversie che ruotano attorno al vaping, utilizzando le ultime prove disponibili e i risultati della ricerca. 

I Punti chiave del rapporto (leggi il rapporto)

  • Il fumo è la principale causa di morte e di malattie prevenibili nel Regno Unito e in tutto il mondo;
  • Il consumo di nicotina, una sostanza a cui i fumatori sono dipendenti, ma senza la combustione, previene la maggior parte degli effetti nocivi del fumo;
  • I sostituti della nicotina classica (gomme, cerotti, ecc.) sono più efficaci se accompagnati da un follow-up da parte di un professionista della salute, 
  • Le sigarette elettroniche vendute come prodotti di uso quotidiano, sembrano molto più popolari dei sostituti della nicotina convenzionali,
  • Lo svapo sembra essere un modo efficace per smettere di fumare, 
  • Attualmente, le sigarette elettroniche non soddisfano gli standard farmaceutici e sono quindi probabilmente più pericolose per la salute rispetto ai sostituti della nicotina. Tuttavia, è improbabile che il rischio per la salute derivante dall'inalazione a lungo termine delle sigarette elettroniche oggi superi il 5% del danno causato dal fumo di tabacco ,
  • Lo sviluppo di tecnologie e il miglioramento degli standard di produzione potrebbero ridurre ulteriormente il potenziale pericolo a lungo termine dei prodotti legati al vaping,
  • Mentre alcuni temono che le sigarette elettroniche aumentino il fumo normalizzando l'atto stesso e fungano da porta d'accesso al fumo giovanile, i dati fino ad oggi indicano che le sigarette elettroniche sono utilizzate quasi esclusivamente come alternativa ad altri metodi di cessazione.
  • È necessario introdurre regole chiare sui prodotti legati al vaping, senza che ciò impedisca lo sviluppo del prodotto e il suo utilizzo da parte dei fumatori come mezzo per ridurre i rischi legati al fumo,
  • Nell'interesse della salute pubblica, è importante promuovere l'uso delle sigarette elettroniche e di altri sostituti della nicotina nel modo più ampio possibile al fine di eliminare il fumo nel Regno Unito .